Italia markets close in 1 hour 22 minutes
  • FTSE MIB

    22.990,18
    -93,37 (-0,40%)
     
  • Dow Jones

    31.396,58
    +5,06 (+0,02%)
     
  • Nasdaq

    13.208,53
    -150,25 (-1,12%)
     
  • Nikkei 225

    29.559,10
    +150,93 (+0,51%)
     
  • Petrolio

    60,67
    +0,92 (+1,54%)
     
  • BTC-EUR

    42.325,75
    +1.368,16 (+3,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.018,93
    +30,84 (+3,12%)
     
  • Oro

    1.708,90
    -24,70 (-1,42%)
     
  • EUR/USD

    1,2063
    -0,0025 (-0,21%)
     
  • S&P 500

    3.850,99
    -19,30 (-0,50%)
     
  • HANG SENG

    29.880,42
    +784,56 (+2,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.705,82
    -1,90 (-0,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8642
    -0,0015 (-0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,1066
    +0,0009 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5242
    -0,0029 (-0,19%)
     

Tim,M5S:urge intervento Governo,scongiurare svendita rete a Vivendi

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 feb. (askanews) - "Il governo deve intervenire con urgenza: non è possibile che Cassa Depositi e Prestiti, in qualità di secondo azionista, non esprima una propria lista di candidati per il nuovo cda di Telecom e faccia così prevalere esclusivamente i desiderata di Vivendi. Questo sarebbe contrario agli interessi del Paese, che si aspetta la realizzazione della rete unica tramite una società integrata Rete Mobile, 5G e banda larga". Cosi le deputate e i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni.

"Chiediamo al governo - sottolineano i parlamentari M5S in una nota - di scongiurare che Cdp, con una quota azionaria che sfiora il miliardo di euro, non crei le condizioni per contare nel nuovo cda e difendere gli interessi dell'Italia. Il presidente del Consiglio Mario Draghi e il ministro dell'Economia Daniele Franco devono poi accelerare nella creazione della nuova società per la rete unica, risultato della fusione diretta fra Tim e Open Fiber, dunque con Cdp come primo azionista e baricentro dell'operazione. La composizione del cda di Telecom non è indifferente alla riuscita dell'operazione e, anzi, è centrale per evitare la svendita della rete unica a soggetti esteri e garantire il sano funzionamento del mercato".