Italia markets close in 1 hour 4 minutes
  • FTSE MIB

    22.562,57
    -423,13 (-1,84%)
     
  • Dow Jones

    33.742,56
    -256,48 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    12.731,95
    -233,39 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,33
    -11,81 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    90,57
    +0,07 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    21.331,98
    -2.209,72 (-9,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    508,66
    -32,94 (-6,08%)
     
  • Oro

    1.764,50
    -6,70 (-0,38%)
     
  • EUR/USD

    1,0051
    -0,0041 (-0,40%)
     
  • S&P 500

    4.234,49
    -49,25 (-1,15%)
     
  • HANG SENG

    19.773,03
    +9,12 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.737,36
    -40,02 (-1,06%)
     
  • EUR/GBP

    0,8503
    +0,0049 (+0,58%)
     
  • EUR/CHF

    0,9629
    -0,0020 (-0,21%)
     
  • EUR/CAD

    1,3055
    -0,0005 (-0,04%)
     

Tim: nuovo accordo con Dazn sulla Serie A, cade l’esclusiva

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 3 ago. (askanews) - Tim ha raggiunto un nuovo accordo con Dazn sui diritti della Serie A. L'intesa, in vigore dalla prossima stagione, consente a Dazn di distribuire i diritti per la visione delle partite tramite qualsiasi terza parte. Grazie al nuovo assetto contrattuale, spiega il gruppo di tlc, si raggiunge l'obiettivo di distribuire i diritti su una pluralità di piattaforme nell'ottica di realizzare un modello economico più sostenibile e soggetto a minore volatilità.

"Tim è un partner strategico dal punto di vista tecnologico e di distribuzione sin dal nostro arrivo in Italia e continuerà ad esserlo", ha sottolineato il Ceo di Dazn Stefano Azzi. "La modifica dell'accordo permette l'ulteriore ampliamento delle modalità di accesso per gli utenti e persegue la nostra ambizione di offrire contenuti sportivi live e on demand a un numero sempre crescente di tifosi in modo semplice, flessibile e innovativo. Dazn è una società aperta a valutare tutte le ipotesi strategiche che ci consentano di diventare la principale destinazione sportiva per i tifosi e di incrementare il business.È in quest'ottica - ha proseguito Azzi - che si inserisce la diversificazione delle partnership a cui stiamo lavorando e che va dai produttori di dispositivi connessi alle piattaforme che distribuiscono contenuti. Le partnership rappresentano una delle strategie di consolidamento per la crescita del nostro business."

"Grazie a questo accordo - ha commentato il Ceo di Tim, Pietro Labriola - i costi dei contenuti del calcio potranno essere sostenuti da più piattaforme e si potrà raggiungere un sistema economicamente più sostenibile".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli