Italia Markets closed

Timori frenano entusiasmi persistenti

Bruno Chastonay
 

Ieri i mercati sono rimasti focalizzati sul dato inflazione USA, e non hanno praticamente guardato altro. Sul GIAPP pesa lo scandalo in Governo, che porta rischio dimissioni ABE, ministro finanze, e lo YEN riperde quanto guadagnato il giorno prima. Affondo rinnovato del CAD. Sono in aumento le tensioni GEOPOLITICA, causa UKR, poi SIRIA, che mette a confronto TRUMP-USA e la URSS. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) frattempo la compagine di Governo USA perde ancora pezzi, con ulteriore dimissione, in pratica, una ogni 17 giorni. Il deficit di budget USA è nuovo record max, da costo interessi e calo entrate. Comunque l’ottimismo delle piccole aziende USA è in rialzo ulteriore, suo massimo dal 1983. Il dato inflazione USA, in moderato rialzo, rallentato, confermato. Sufficiente per spingere al rialzo INDICI, BONDS, COMMODITY, e sostenere il DOLL, facendo tornare al ribasso VOLATILITA’, in precedenza risalita. Valori poi rientrati nel corso del pomeriggio.

I valori RIFUGIO/alternativa, perdono colpi, in un mercato alla continua ricerca di RENDIMENTO, e poco curante ai RISCHI. Si è ridotta l’aspettativa di quattro rialzi FED-USA per quest’anno, si allunga la prospettiva di ampia liquidità QE da JPN, EU, e a seguire CH, vista l’inflazione debole, sotto i target delle rispettive banche centrali. Le stesse, nel G20, sono alla ricerca di soluzioni per trovare INFLAZIONE, e intanto, OECD rialza le sue previsioni di crescita mondiale. Tutto quanto i mercati vogliono sentirsi dire, con l’aumento delle fusioni, acquisizioni, dividendi, utili, oltre agli acquisti QE. Quindi per il momento si prosegue imperterriti al rialzo, con solo delle soste temporanee. Nonostante questi “diversivi” di brevissimo, i segnali CHARTS restano positivi per ORO, e negativi per gli INDICI, con un DOLL Index nuovamente vicino ai primi supporti di fascia, e la VOLATILITA’ destinata a restare alta.

Dati economici

PETROLIO timori per produz Usa record, -1.0pc – NAT GAS +1.0 ulteriore – CACAO dopo +30pc da inizio anno, fine rally, prese profitto – CAFFE’ +1.0 – CRIPTO banche centrali chiedono cautela in emissione cripto valute, G20. Quotazioni -6/10pc, poi chiudono a +2pc – OECD previsioni crescita mondiale 3.9 da 3.7pc, per 2019 3.9 da 3.6pc – EU Junker, preme per concretezze su Brexit. BANCHE necessiteranno di maggiori capitali a copertura NPL – CH yield 10anni +01190. Tamedia (IOB: 0QO9.IL - notizie) utili balzo, +8pc. MALESIA chiede ritorno utili su fondo 1MDB – UK yield 1.47. prezzi immob Londra min2009 – GER yield 0.62. VW utili record, 20bln per acqu batterie elettriche, nuovi impianti. EON (Taiwan OTC: 3411.TWO - notizie) -5000 persone – FF yield 0.86. occupati non agri 4.trim +0.3pc – ITL yield 1.98. btp/bund 138. Mediaset (Amsterdam: MA8.AS - notizie) -3.2, Saras +5.0, Telecom -2.0, Biesse ulteriore +6.0, Carige +4.4, Gefran +4.7, Unipol (Dusseldorf: 18319160.DU - notizie) +3.7. disocc 4trim 11.0 da 11.2pc. prezzi immob febbr -0.3pc – ESP yield 1.37. cpi febbr 0.1 e 1.1anno, inflaz 1.2pc inv – CAD Moodys, qualità credito banche in calo – USA yield 2.86pc. Fiducia piccole imprese febbr 107.6 da 106.9. budget deficit 215bln, interessi 28.5bln, costo +10.6pc. cpi febbr 0.2 e 2.2anno, core 0.2 e 1.8anno. guadagni reali +0.3. Broadcomm OPA Qualcomm stoppata, valore 117bln – GIAPP yield 0.05pc. ppi febbr 0.0 e 2.5anno da 2.7pc. indice terziario -0.6pc – CINA raggruppamento ministeri regolatori, unità bancaria e assicurativa verso fusione – NZ prezzi febbr -0.5 e +2.5anno – AUD mutui genn -1.1pc. NAD fiducia industr 9 da 12, survey 21 da 19 – QATAR rialza limiti proprietà estera al 49pc, borsa +4.7pc – ZAR prod manifatt genn -1.6pc – BRAS vendite dett genn 0.9 e 3.2anno.

Autore: Bruno Chastonay Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online