Italia markets closed

Titoli Azionari Europei: è a rischio prima dell’apertura Europea…

Bob Mason

Calendario economico:

Lunedì 20 gennaio 2020

PPI tedesco m/m (Dic)

Parlerà il presidente della BCE Lagarde

Martedì 21 gennaio 2020

Condizioni tedesche ZEW (Gen)

Sentimento economico tedesco ZEW (Gen)

Sentimento economico Eurozone ZEW (Gen)

Giovedì 23 gennaio 2020

Decisione sulla politica monetaria della BCE e conferenza stampa

Fiducia dei consumatori Eurozona Prelim

Venerdì 24 gennaio 2020

PMI manifatturiero francese (Gen) Prelim

French Services PMI (Gen) Prelim

PMI manifatturiero tedesco (Gen) Prelim

PMI Servizi tedeschi (Gen) Prelim

Ifo Business Climate Index tedesco

Eurozone Manufacturing PMI (Gen) Prelim

PMI composito Eurozone Markit (Gen) Prelim

PMI Servizi Eurozona (Gen) Prelim

Parlerà il presidente della BCE Lagarde

Titoli principali

È stata una fine positiva della settimana per le major europee, con il CAC40 che si è mosso dell’1,02% per aprire la strada venerdì. EuroStoxx600 e DAX30 hanno registrato guadagni più modesti rispettivamente dello 0,96% e dello 0,72%.

Il sostegno ai mercati più ampi è venuto dai dati economici provenienti dalla Cina e dal sentimento positivo dopo la firma di mercoledì dell’accordo commerciale di fase 1.

Alla fine della settimana, anche l’USMCA è stata approvata dal Senato, inviando il patto all’Ufficio Ovale.

Con la Cina, il Canada e il Messico d’accordo con gli accordi, le preoccupazioni sono che Trump ora dirigerà l’attenzione verso l’UE… C’è sicuramente qualche incentivo per il presidente degli Stati Uniti a distogliere l’attenzione dal processo di impeachment attualmente in corso a Capitol Hill.

Le Statistiche

Venerdì è stata una giornata tranquilla sul calendario economico dell’Eurozona, con l’attenzione sull’Italia e le cifre definitive sull’inflazione dell’Eurozona per dicembre.

Le statistiche hanno avuto un impatto moderato sulle major, tuttavia, poiché il sentimento verso il commercio ha fornito indicazioni più avanti nella sessione.

Entrando nella sessione europea, i dati economici provenienti dalla Cina avevano fornito supporto.

Mentre l’economia cinese ha visto la crescita più lenta in 30 anni nel 2019, i numeri del 4° trimestre e le cifre della produzione industriale di dicembre hanno fornito supporto.

L’economia è cresciuta del 6% nel 4° trimestre, anno su anno, che era allo stesso ritmo del 3° e in linea con le previsioni. Trimestralmente, l’economia è cresciuta dell’1,5%, anch’essa allo stesso ritmo del 3° e in linea con le previsioni.

La produzione industriale è cresciuta del 6,9% a dicembre, anticipando di molto la previsione del 5,9% e il 6,2% di novembre. Anche le vendite al dettaglio e gli investimenti in immobilizzazioni hanno superato le previsioni alla fine dell’anno.

Dagli Stati Uniti, mentre le statistiche erano inclinate al negativo, il sentimento dei consumatori è rimasto a livelli elevati secondo i dati preliminari di gennaio.

I Market Movers

Per il DAX: è stata una giornata mista per il settore automobilistico. La Volkswagen ha ribattuto la tendenza ancora una volta, aumentando dello 0,88%. Continental ha fatto scendere, scendendo dello 0,55%. BMW e Daimler hanno visto perdite più modeste rispettivamente dello 0,42% e dello 0,49%.

È stata una giornata ribassista per le banche, tuttavia, con Commerzbank e Deutsche Bank in calo rispettivamente dello 3,31% e dello 0,60%.

Dal CAC, è stata una giornata rialzista per le banche. BNP Paribas è cresciuto dello 0,32%, con Credit Agricole e Soc Gen in crescita rispettivamente dello 0,74% e dello 0,13%.

Per il settore automobilistico francese, tuttavia, è stata una giornata ribassista, con Peugeot e Renault in calo rispettivamente dell’0,63% e dello 0,70%.

Sull’indice VIX

Era il 2° giorno consecutivo in rosso per il VIX, che è sceso dell’1,79% venerdì. A seguito di una perdita dello 0,81% di giovedì, il VIX ha chiuso la giornata a 12,1.

Il rovescio della medaglia è arrivato quando le major statunitensi si sono radunate per registrare i massimi, supportate da un sentimento positivo nei confronti delle condizioni commerciali degli Stati Uniti

La giornata di oggi

È un altro inizio tranquillo della settimana sul calendario economico dell’Eurozona. I dati economici sono limitati ai dati tedeschi sull’inflazione all’ingrosso di dicembre.

Prevediamo che i numeri avranno un impatto ridotto sulle major, con volumi di trading probabilmente più deboli nel corso della giornata.

Sebbene non vi siano statistiche dovute al di fuori degli Stati Uniti, con i mercati chiusi, questa mattina il PBoC ha lasciato invariati i tassi sui prestiti prime. La sospensione ha avuto un impatto limitato, tuttavia, con una propensione al rischio su una base più solida all’inizio della settimana.

Nei mercati a termine, al momento della stesura di questo articolo, il Dow era aumentato di 28,5 punti.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: