Italia Markets closed

Titoli azionari europei: le PMI del settore manifatturiero sono al centro dell’attenzione

Bob Mason

Calendario economico:

Giovedì 2 gennaio 2020

PMI Manifatturiera Spagnola (Dic)

PMI Manifatturiero Italiano (Dic)

PMI Manifatturiero Francese (Dic) Finale

PMI Manifatturiero Tedesco (Dic) Finale

PMI Manifatturiero dell’Eurozona (Dic) Finale

Venerdì 3 gennaio 2020

Variazione e tasso di disoccupazione tedeschi (Dic)

CPI tedesco (MoM) (Dic)

Titoli principali

Martedì è stata una giornata ribassista per le major europee, con CAC40 ed EuroStoxx600 in calo rispettivamente dello 0,07% e 0,08%. È stato un secondo giorno in rosso, lasciando EuroStoxx600 e CAC40 in calo rispettivamente dello 0,93% e dello 0,98% per la settimana. I mercati tedeschi sono stati chiusi martedì.

La presa di profitto e la mancanza di dati chiave in una sessione di negoziazione abbreviata hanno lasciato le major con una mancanza di direzione nel corso della giornata.

Nonostante il ritiro dell’ultimo giorno dell’anno, è stato un anno rialzista per le major europee. Il CAC40 e il DAX30 sono saliti del 26,37% e del 25,48% per aprire la strada, con EuroStoxx600 che ha registrato un guadagno più modesto, ma comunque degno di nota, del 23,03%.

Un dicembre deludente ha lasciato il DAX30 dietro al CAC40. Il DAX30 è aumentato di appena lo 0,1% rispetto a un guadagno dell’1,23% per il CAC40. EuroStoxx600 ha aperto la strada a dicembre, tuttavia in rialzo del 2,06%.

Le Statistiche

Martedì è stata una giornata tranquilla sul calendario economico dell’Eurozona. Non c’erano statistiche materiali che fornissero alle major la direzione del giorno.

Dagli Stati Uniti, le statistiche sono state rilasciate dopo la chiusura dell’Europa, lasciando le major non influenzate da dati sui sentimenti dei consumatori più deboli del previsto.

I Market Movers

Per il DAX: nessuna negoziazione martedì.

Dal CAC, è stata una giornata mista per le banche. BNP Paribas e Soc Gen sono aumentati rispettivamente dello 0,19% e dello 0,13%, mentre Credit Agricole è diminuito dello 0,08%.

È stata una giornata ribassista per il settore automobilistico francese tuttavia con Peugeot e Renault in calo rispettivamente dello 1,25% e dello 0,99%.

Sull’indice VIX

Martedì il VIX è sceso del 7,02%. Invertendo parzialmente un rally del 10,35% lunedì, il VIX ha chiuso la giornata a $ 13,8

Una conclusione positiva della giornata per le major statunitensi ha lasciato il VIX in rosso, con un pullback in ritardo vedendo il VIX rinunciare a 15 livelli.

L’S & P500 aveva trascorso gran parte della giornata in rosso, supportando il VIX prima di un raduno di fine giornata.

Mentre il sentimento positivo verso l’accordo commerciale di fase 1 ha fornito supporto, rimane ancora molta incertezza su ciò che ci aspetta.

Le tariffe rimanenti e un accordo commerciale in piena regola saranno indispensabili, anche se resta da vedere se ciò è realizzabile prima delle elezioni presidenziali di quest’anno.

La giornata di oggi

Sarà un giorno relativamente impegnativo per il calendario economico dell’Eurozona. Le statistiche chiave includono i numeri di PMI manifatturieri di dicembre su Italia e Spagna. I risultati delle PMI finalizzati sono attesi da Francia, Germania ed Eurozona.

Escludendo la deviazione dalle cifre preliminari, l’Italia e le PMI manifatturiere della zona euro avranno la maggiore influenza.

Alla fine del 2019, il bollettino economico finale della BCE dell’anno suggeriva che il settore manifatturiero aveva toccato il fondo. I numeri dovranno sostenere tale teoria affinché le major europee inizino l’anno su basi positive.

Dall’inizio della giornata, il PMI cinese Caixin Manufacturing è arrivato a 51,5, scendendo da un 51,8 novembre. Mentre la produzione ha continuato a crescere fortemente, i nuovi ordini e assunzioni sono rimasti stagnanti a dicembre, il che sarà preoccupante.

Nel corso della giornata, i dati PMI manifatturieri finalizzati a dicembre dagli Stati Uniti dovrebbero avere un impatto ridotto.

Nei mercati a termine, al momento della stesura di questo articolo, il DAX era diminuito di 61 punti. Il Dow è aumentato di 71 punti.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: