Italia Markets close in 2 hrs 44 mins

I titoli high dividend preferiti dai gestori americani

Morningstar
·2 minuti per la lettura

I rendimenti degli Ultimate Stock Pickers arrivano dai titoli healthcare. Nella Top 10 delle azioni con il più alto yield da cedola ben sei sono attive nel comparto salute. Questa lista deriva da una selezione degli analisti di Morningstar che, partendo da un elenco iniziale delle azioni che pagano dividendi detenute nei portafogli dei migliori fund manager americani, filtrano quelle società che secondo loro hanno una posizione di vantaggio competitivo all’interno del settore (Economic moat pari ad Ampio o Medio) e che hanno una minore incertezza sul futuro andamento dei loro flussi di cassa (Uncertainty pari a Bassa o Media). Dopo l’applicazione di questi due filtri vengono scelti quei titoli detenuti dal maggior numero di gestori (da cinque in su).

Figura 1: La Top 10 delle stock high yield degli Ultimate Stock Pickers

Se il settore salute è quello più rappresentato nella Top 10, le azioni più presenti nei portafogli degli Ultimate Stock Pickers sono Cisco System (tecnologia), detenuta da 11 fondi, e la banca Bank of New York Mellon (da otto). Il titolo su cui sono convogliati i maggiori acquisti nel secondo trimestre è stato invece Verizon Communications (telecom), seguito dalle stock nel comparto salute Pfizer e Gilead Sciences, Cisco Systems e General Dynamics.

Guardando allo yield dei titoli e al loro Morningstar rating si nota come sia ancora possibile prendere posizione sulle stock con il più alto ritorno dalla cedola a prezzi ancora molto convenienti. GlaxoSmithKline (ADR) e Pfizer comandano la Top 10 con gli yield più elevati, rispettivamente 5,1% e 4,2%, e al momento sono scambiati a un tasso di sconto superiore al 10%. Le stock con il migliore margine di apprezzamento sono CVS Health (salute), che presenta uno yield del 3,5% e presenta un rapporto Prezzo/Fair value di 0,62, e General Dynamics (beni industriali) che ricopre l'ultima posizione della classifica in base al rendimento da cedola (2,9%) ma che è ancora scambiata a un tasso di sconto superiore al 20%.

Di Francesco Lavecchia

Autore: Morningstar Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online