I mercati italiani sono chiusi

Il titolo migliore e peggiore della settimana

Pasquale Ferraro
 

IL MIGLIORE

Il titolo Juventus F.C. ha archiviato la seduta settimanale facendo registrare la migliore performance sul listino milanese guadagnando così il 24%; dall’inizio dell’anno +124%. Il prezzo max degli ultimi 15 mesi è 0.7995 euro, quello minimo 0.2163 euro. Gli investitori continuano a puntare sul titolo poichè ci sono ottime chance che la Juventus (Milano: JUVE.MI - notizie) porti a casa il triplete. Ieri la la società bianconera ha perfezionato l’accordo con il Boca Juniors per il cartellino a titolo definitivo del calciatore Rodrigo Bentancur Colman a fronte di un corrispettivo di 9,5 mln di euro pagabili in due esercizi.

Al secondo posto si piazza Gefran (Milano: GE.MI - notizie)  (+14%) e sul gradino più basso del podio Stefanel (+13.5%).

IL PEGGIORE

Il titolo peggiore della settimana è Bioera che ha ceduto il 7% sul listino di Piazza Affari; dall’inizio dell’anno ha guadagnato il 26%. Il prezzo max degli ultimi 15 mesi è 0.3432 euro, quello minimo è 0.1760 euro. Scattano le prese di profitto dopo i precedenti rialzi accumulati all’inizio del mese (da 0.2500 a 0.3410 euro). Lo scorso 14 aprile Bioera Spa ha approvato i progetti di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2016. Ricavi: Euro 4,6 milioni (Euro 4,2 milioni al 31 dicembre 2015) – Risultato Netto: utile di Euro 0,8 milioni (utile di Euro 0,2 milioni al 31 dicembre 2015) – Posizione Finanziaria Netta: positiva per Euro 0,1 milioni (negativa per Euro 1,5 milioni al 31 dicembre 2015). Con riferimento all’evoluzione prevedibile della gestione per l’esercizio 2017, il Gruppo continuerà a dare corso al dispiegamento della propria strategia di crescita. In particolare, con riferimento alla divisione “prodotti biologici e naturali”, e all’evidenziata accentuazione della concorrenza esercitata dalla Grande Distribuzione verso i canali del retail biologico specializzato, si segnala che la controllata Ki Group S.p.A (Milano: KI.MI - notizie) . già a partire dal primo semestre 2016, in considerazione dei mutamenti di mercato, ha dato corso ad un piano di entrata nel canale della Grande Distribuzione, con adeguamento dell’organico e intensificazione delle attività di marketing e vendite. In aggiunta, la controllata ha inoltre proceduto alla centralizzazione delle attività di vendita per i mercati esteri, al fine di assicurare un maggiore sviluppo integrato e cogliere le sinergie intragruppo. Lo sfruttamento di ulteriori sinergie operative, sia sul mercato domestico che nei mercati esteri, è attesa infine dalla collaborazione con le società del gruppo Idea Team, anch’esse operanti nel settore della distribuzione all’ingrosso, produzione e vendita al dettaglio di prodotti biologici e naturali.

 
Al secondo posto troviamo Be (-6.50%) ed al terzo Atlantia (Londra: 0I2R.L - notizie)  (-6%).

(esclusi titoli AIM)

Autore: Pasquale Ferraro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online