Italia markets close in 7 hours 20 minutes
  • FTSE MIB

    25.416,06
    +64,46 (+0,25%)
     
  • Dow Jones

    34.838,16
    -97,31 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    14.681,07
    +8,39 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • Petrolio

    71,49
    +0,23 (+0,32%)
     
  • BTC-EUR

    32.434,60
    -1.485,75 (-4,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    936,05
    -24,84 (-2,59%)
     
  • Oro

    1.812,20
    -10,00 (-0,55%)
     
  • EUR/USD

    1,1881
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.387,16
    -8,10 (-0,18%)
     
  • HANG SENG

    26.113,43
    -122,37 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.119,86
    +3,24 (+0,08%)
     
  • EUR/GBP

    0,8533
    -0,0018 (-0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0746
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,4854
    +0,0012 (+0,08%)
     

Tni Italia: green pass in ristoranti? Pronti alla piazza

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 lug. (askanews) - "Green pass nei ristoranti? Basta far ricadere di nuovo le incapacità del governo sui ristoratori con misure che riteniamo incostituzionali. Chi dovrebbe controllare la certificazione verde dei nostri clienti? Il nostro personale? A quale titolo? E se il green pass fosse un falso, come ne girano tanti già sul mercato nero che si sta andando così ad alimentare, di chi è la responsabilità?". Raffaele Madeo, portavoce di Tni Italia, associazione nata nel marzo 2020 a Firenze per tutelare le imprese della ristorazione, esprime a nome della categoria un fermo no alla ipotesi che possa essere necessario il green pass per accedere ai ristoranti.

"Non ci stiamo a queste condizioni. Siamo contro le discriminazioni. Non ci possono essere cittadini di serie A e serie B e violare le libertà garantite dalla Costituzione. Continuiamo con il piano vaccinale, sensibilizziamo alla vaccinazione, fondamentale per mettere in sicurezza le persone più a rischio, ma al green pass rispondiamo 'tamponi per tutti e gratuiti', rispettando la libertà di scelta e di movimento di tutti i cittadini", spiega.

"Illusi, noi, di poter tornare finalmente a lavorare. Tra restrizioni, ipotesi di nuove chiusure e green pass, siamo costretti di nuovo a tornare in piazza. I nostri appelli e le nostre proposte sono caduti nel vuoto. Diciamo basta e siamo pronti a manifestare se le misure del governo francese dovessero essere adottate anche in Italia", conclude Madeo, lanciando l'hastag #nogreenpass per la protesta sui social.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli