Italia markets open in 2 hours 13 minutes
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.021,14
    -664,23 (-2,24%)
     
  • EUR/USD

    1,2066
    +0,0025 (+0,21%)
     
  • BTC-EUR

    45.710,16
    -1.995,73 (-4,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.245,91
    -53,05 (-4,08%)
     
  • HANG SENG

    29.105,73
    -0,42 (-0,00%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     

A Torino la prima stazione di rifornimento Bio-LNG nel nord-ovest

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 14 mar. (askanews) - Dalla sinergia tra Iveco, Engie e Vulcangas e a solo un anno di distanza dalla sua inaugurazione, la stazione di rifornimento di strada Cascinette a Torino potrà vantare un altro primato: sarà la prima stazione nel Nord-Ovest a erogare biometano (Bio-LNG e Bio-CNG), vettore energetico 100% green e made in Italy. Il biogas per la stazione viene prodotto da un impianto situato in provincia di Lodi, purificato e liquefatto sul posto e successivamente trasportato presso la stazione (censita al GSE). La stazione è, quindi, punto di immissione a consumo del biometano, erogando così combustibile verde di matrice organica, a chiusura di una filiera 100% green.

Inaugurata a febbraio 2020, la stazione, che copre una superficie di oltre 5mila mq, è ubicata nella sede industriale del gruppo Cnh Industrial, su strada delle Cascinette, nella zona strategica a est di Torino adiacente a una sede della concessionaria Iveco Orecchia, dealer di riferimento per la Provincia di Torino e la Valle d'Aosta. La stazione è stata realizzata in particolare per i veicoli pesanti, ed è composta da due erogatori di LNG (Gas Naturale Liquefatto), quattro di CNG (Gas Naturale Compresso), e da una colonnina di ricarica per veicoli elettrici alimentati da un impianto fotovoltaico situato sul tetto. Nel corso dell'evento è stato effettuato il primo rifornimento di un Iveco S-WAY con Bio-LNG, messo a disposizione dalla concessionaria Iveco Orecchia per testare sul campo il nuovo combustibile "100% green".

Il gas naturale liquefatto (LNG) rispetto al diesel, al GPL o ai combustibili tradizionali, permette già un abbattimento del 95% delle polveri sottili (PM), del 90% del diossido di azoto (NO2) nonché una riduzione significativa delle emissioni di CO2. Il biometano, quale carburante carbon free permette un impatto ambientale praticamente nullo.

"Questo passo concretizza ancora una volta l'impegno di Iveco nel proprio ruolo di leader nel settore dei veicoli a gas naturale. Crediamo fortemente nel Bio-LNG perché è l'unico carburante capace di offrire una riduzione impressionante in termini di CO2, considerando l'intero ciclo, dalla produzione al consumo finale. Con l'impiego del Bio-LNG i nostri IVECO S-WAY NP diventano la soluzione più concreta oggi per raggiungere la carbon neutrality, all'insegna di una vera e propria economia circolare", ha detto Fabrizio Buffa, Iveco Italy Market Alternative Propulsions Manager.

"Siamo fieri di essere tra i primi che concorrono allo sviluppo delle stazioni di rifornimento di biometano in Italia. Con Iveco e Vulcangas abbiamo creato sinergie, basate su competenze complementari, che sono state vincenti per lo sviluppo di questo progetto", ha dichiarato Matthieu Bonvoisin, Direttore della Business line District Heating & Power di Engie Italia.

"Dal 2015 anno dell'inaugurazione del nostro primo impianto LNG non ci siamo mai fermati, cercando sempre di migliorare l'offerta ma soprattutto di rispondere ad un mercato in forte fermento. Grazie a partnership importanti come Iveco ed Engie, siamo oggi in grado di rispondere concretamente alla richiesta green del mercato e a un mondo del trasporto sempre più vicino all'ambiente", ha detto Andrea Bosi, Key Account Manager Vulcangas.