Italia Markets open in 8 hrs 35 mins

Torna il BlackBerry: un nuovo smartphone in arrivo

Photographer: Chris Ratcliffe/Bloomberg

Il BlackBerry torna a far parlare di sé. L’ultimo smartphone uscito con il marchio della mora impresso sulla scocca è il BlackBerry Key2 LE, e risale a qualche mese fa. Il gruppo cinese Tcl, che da un paio d’anni produce e vende i telefoni del marchio, potrebbe annunciare qualche novità a breve.

Il nuovo modello

Le voci su un nuovo modello arrivano dall’analisi dell’ultima versione dell’app BlackBerry Dtek, la suite per la sicurezza sviluppata dalla società canadese e realizzata in esclusiva per gli smartphone del marchio. Un utente del portale CrackBerry, analizzando la struttura del software, ha notato dei riferimenti a un modello di telefono per ora inedito, provvisto di identificativo BBI100 e nome in codice Adula.

Le caratteristiche

Sull’eventuale nuovo modello non si sa molto. Probabilmente avrà l’ultima versione di Android, ma oltre a questo dettaglio tecnico non si può neanche immaginare che tipo di telefono sarà. Modello con tastiera o un classico smartphone tutto schermo? Forse un ibrido con tastiera a scorrimento come il Priv uscito ormai quasi quattro anni fa.

Lo zoom di Samsung

Allargando l’orizzonte sugli altri marchi di smartphone, è di qualche giorno fa la notizia che Samsung sarebbe sul punto di acquisire una startup particolarmente prolifica e innovativa nel campo della fotografia mobile. Secondo l’israeliano Globes, Samsung potrebbe sborsare 150 milioni di dollari per Corephotonics, responsabile tra le altre cose di una interessante tecnologia di zoom ottico 5x, vista appena anno fa al Mobile World Congress di Barcellona.

La fotocamera con zoom ottico

Corephotonics ha circa 150 brevetti all’attivo e offre la sua tecnologia a diversi produttori di smartphone. La fotocamera con zoom ottico 5x vista a Barcellona era stata mostrata da Oppo all’interno di un proprio prototipo.

Leggi anche:

Apple, bug di Facetime rischia di farci spiare

Reddito di cittadinanza, ecco perché non andrà ai senzatetto

Ecco perché le nostre auto sono a rischio ladri