Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.396,04
    -1.245,02 (-6,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8622
    +0,0015 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0003
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Toscana, mercoledì 15 giugno seminario su prezzari in edilizia

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Firenze, 14 giu. (askanews) - Approvando una delibera presentata dall'assessore agli appalti e alle attività contrattuali, Stefano Ciuoffo, la Regione Toscana ha stabilito modalità operative per dare attuazione alle misure varate dal Governo con il decreto legge 50/2022, per far fronte all'incremento dei costi dei materiali, dei carburanti e dei prodotti energetici.

Tema di stretta attualità che sarà anche affrontato al seminario organizzato dal Collegio degli ingegneri della Toscana dal titolo "Costi, prezzi e prezzari in edilizia: che succede?" che si svolgerà domani, mercoledì 15 giugno, a partire dalle ore 14.30 nella Sala Verde di Palazzo Incontri in Via De' Pucci, 1 a Firenze. Tra i partecipanti, oltre all'assessore Ciuoffo e al presidente del Collegio Paolo Spinelli, il vice presidente nazionale del Consiglio nazionale ingegneri Giovanni Cardinale, l'assessore di Palazzo Vecchio Federico Gianassi, il direttore del dipartimento di Architettura dell'Università di Firenze Giuseppe De Luca, Giancarlo Fianchisti, presidente Ordine ingegneri di Firenze, Marco Bartoloni, presidente Federazione ingegneri della Toscana e Andrea Crociani, Consigliere Ordine Architetti P.P.C. Firenze.

"Si tratta - spiega l'assessore Ciuoffo - di uno strumento, che riteniamo particolarmente utile non soltanto per gli uffici regionali, ma anche per tutte le stazioni appaltanti, gli enti locali e le aziende, sanitarie e non, al fine di riconoscere alle imprese un maggiore importo forfettario, così da coprire gli aumenti causati dai rincari dell'energia e di alcune materie prime dovuti anche alla pandemia e alla guerra. L'indicazione che abbiamo dato - aggiunge Stefano Ciuoffo - è di prevedere incrementi differenziati fino a un massimo del 20% per le diverse tipologie di opere.

La misura forfettaria però è solo un elemento tampone, perché la nostra intenzione è quella di marginalizzare gli incrementi forfettari e provvisori aggiornando i prezzi con la pubblicazione del nuovo Prezzario".

La Toscana, entro il 31 luglio, procederà quindi come previsto dal Governo all'aggiornamento straordinario del prezzario in vigore per l'anno 2022. La nuova edizione dovrà essere utilizzata per calcolare gli incrementi da riconoscere alle imprese per i lavori svolti nell'anno 2022, per le opere in corso e per aggiornare i progetti delle opere da avviare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli