Italia markets close in 5 hours 56 minutes
  • FTSE MIB

    21.240,41
    +173,86 (+0,83%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,29 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,87 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    26.431,55
    -722,28 (-2,66%)
     
  • Petrolio

    78,50
    -0,24 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    19.811,38
    -33,03 (-0,17%)
     
  • CMC Crypto 200

    439,25
    -5,28 (-1,19%)
     
  • Oro

    1.653,10
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    0,9682
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.855,14
    -78,13 (-0,44%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.358,30
    +9,70 (+0,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,9009
    +0,0075 (+0,84%)
     
  • EUR/CHF

    0,9541
    +0,0032 (+0,34%)
     
  • EUR/CAD

    1,3181
    +0,0012 (+0,09%)
     

Toyota: 5,6 mld usd per aumentare produzione batterie in Giappone e Usa

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 31 ago. (askanews) - Toyota investirà fino a 730 miliardi di yen (circa 5,6 miliardi di dollari) per aumentare di 40 GWh la capacità di produzione di batterie in due stabilimenti in Giappone e Usa. L'inizio della produzione è previsto tra il 2024 e il 2026.

In Giappone, un totale di circa 400 miliardi di yen (circa 3 mld usd) sarà investito nello stabilimento di Himeji di Prime Planet Energy & Solutions (PPES) e negli stabilimenti di proprietà di Toyota, mentre negli Stati Uniti, circa 325 miliardi di yen (circa 2,5 miliardi di dollari) saranno investiti nello stabilimento Toyota Battery Manufacturing di Liberty nel North Carolina per aumentare la produzione di batterie per autoveicoli. Toyota ha annunciato nel 2021 che avrebbe investito 1,29 mld di dollari nello stabilimento di Liberty con la creazione di 1.750 posti di lavoro. Con le nuove risorse, l'investimento sale a 3,8 mld di dollari, con altri 350 posti di lavoro per un totale di 2.100. Lo stabilimento avrà 6 linee di produzione, capaci di produrre ognuna batterie per 200mila veicoli l'anno, per un totale di 1,2 milioni l'anno.

Toyota intende continuare i suoi sforzi per costruire un sistema di fornitura in grado di soddisfare costantemente la crescente domanda di BEV in varie regioni, inclusa la fornitura di batterie da partner terzi. Toyota ritiene che ci sia più di un'opzione per raggiungere la neutralità del carbonio. Ritiene inoltre che le soluzioni per ridurre le emissioni di CO2 il più rapidamente possibile, variano notevolmente a seconda del paese e della regione. Con questo in mente, Toyota continuerà a compiere ogni sforzo per soddisfare le esigenze dei suoi clienti offrendo più propulsori e fornendo quante più opzioni possibili.