Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    15.140,19
    +288,62 (+1,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.788,10
    -23,10 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1970
    +0,0057 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8984
    +0,0068 (+0,77%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5539
    +0,0038 (+0,24%)
     

Trading Azioni: STM, Intesa Sanpaolo, Bco BPM, Tenaris

ShoTrading.com
·3 minuto per la lettura

Trading long e short Azioni Ftse MIB (operatività di breve-brevissimo periodo titoli Ftse MIB dal 1998). Trading System ShoTrading. Attualmente siamo short su STM, INTESA SANPAOLO, BANCO BPM e TENARIS.

STMICROELECTRONICS (STM): siamo entrati short sul titolo dell'azienda italo-francese di semiconduttori lo scorso 22 ottobre al break di quota 28,7000. Il segnale entrava in apertura. Le quotazioni di STM, dopo un breve pull back di tentativo di rimbalzo intraday durante quella seduta, hanno iniziato a scendere in maniera direzionale con un buon trend ribassista di breve-brevissimo. Stiamo difendendo il guadagno sulla posizione con uno stop in area 26,5000 (dettagli operativi in Area Trading ShoTrading). Il titolo dal pomeriggio di ieri, 28 ottobre, si trova al test dell'area di supporto posta a cavallo di quota 26 € al momento si sta muovendo in laterale a contatto di tale area. Qualora oggi ci fosse un ulteriore break ribassista, abbasseremo lo stop con l'obiettivo di difendere più guadagno. Lo stop potrebbe essere abbassato leggermente anche in caso di prosecuzione dell'andamento laterale. Attendiamo almeno i movimenti fino a metà seduta.

INTESA SANPAOLO (ISP): siamo short su Banca Intesa Sanpaolo  da quota 1,5532 €. Aprivamo l'operazione di short selling il 23 ottobre, giorno nel quale le quotazioni tentavano un piccolo rimbalzo che poteva indurre ad ipotizzare su base grafica un doppio minimo in formazione. Il nostro Trading System però aveva conteggio ciclico completo al ribasso. Le quotazioni sono in effetti scese i giorni successivi sotto l'area di supporto 1,50 € e oggi, 29 ottobre, si muovono al momento poco sopra area 1,40. Anche qui stiamo difendendo la posizione con uno stop stretto, in modo da chiudere lo short in caso di rimbalzo sopra area 1,4500. Se la discesa continuerà con un nuovo break sotto 1,40, allora abbasseremo il "trailing stop".

BANCO BPM (BAMI): abbiamo venduto allo scoperto BCO BPM intorno alle 16:30 dello scorso 27 ottobre, quando le quotazioni facevano entrare il nostro ordine preinserito al break ribassista di quota 1,6215 €. Il titolo ieri, in linea col resto del paniere Ftse MIB, apriva in gap down strappando al ribasso, fino a toccare area 1,55 € per poi effettuare un rimbalzo intraday durante la seduta che andava solo parzialmente a chiudere il gap. Oggi, 29 ottobre, in mattinata sta scendendo sotto area 1,5500, dandoci un certo spazio di gestione della posizione. Attualmente stiamo difendendo la posizione short con uno stop praticamente in pari, ma se la debolezza di oggi verrà confermata, potremo iniziare ad abbassare lo stop nel pomeriggio entro chiusura odierna.

TENARIS (TEN): sempre il 27 ottobre, aprivamo operazione short anche su TENARIS, al break di quota 4,2150. Le quotazioni del titolo del settore petrolifero, hanno effettuato anch'esse ieri un gap ribassista in apertura di contrattazioni. Durante i movimenti di questa mattina stanno scendendo sotto area 4 € bucando un importante minimo che era stato toccato all'apertura dello scorso 24 settembre 2020. Anche su questa operazione di vendita allo scoperto, aggiorneremo la strategia abbassando progressivamente il livello di stop a difesa, probabilmente nel pomeriggio di oggi.

Altri titoli in osservazione: come sempre stiamo seguendo anche UNICREDIT, LEONARDO FINMECCANICA (titolo sul quale abbiamo chiuso un buon short la prima metà di ottobre) e anche TELECOM ITALIA che è in un deciso trend ribassista da tempo. Al momento però non ci sono le condizioni per nuovi segnali, quindi attendiamo limitandoci a gestire gli short in carico.

Autore: ShoTrading.com Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online