Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.168,09
    -129,64 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    13.542,12
    +2,82 (+0,02%)
     
  • Nikkei 225

    27.011,33
    -120,01 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1240
    -0,0066 (-0,58%)
     
  • BTC-EUR

    33.060,82
    +111,51 (+0,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    850,89
    -4,92 (-0,57%)
     
  • HANG SENG

    24.289,90
    +46,29 (+0,19%)
     
  • S&P 500

    4.349,93
    -6,52 (-0,15%)
     

Trasporti, Fit-Cisl Lazio: il 14 gennaio a Roma il Congresso

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 gen. (askanews) - "Cresciamo con Trasporto - Protagonisti nel futuro del lavoro che cambia": questo il titolo del XII Congresso della Fit-Cisl del Lazio, che si celebrerà venerdì 14 gennaio, a partire dalle ore 9.00, a Roma presso il Carpegna Palace Hotel, in via Aurelia 481. Lo rende noto l'organizzazionme in un comunicato.

In apertura, dopo gli adempimenti congressuali, si terrà la relazione del Segretario Generale della Fit-Cisl del Lazio, Marino Masucci, che scatterà una fotografia attuale e del passato recente sul Lavoro e sul tema dei Trasporti, dei Rifiuti, e della Logistica nel territorio laziale e della Capitale. Nella relazione sarà contenuta una presentazione degli studi effettuati in questi anni e una ridefinizione delle linee strategiche da mettere in campo in futuro.

Porteranno i loro saluti e le loro considerazioni il Senatore Bruno Astorre, componente della VIII Commissione Permanente; gli assessori capitolini e regionali all'Ambiente e al Ciclo dei rifiuti, Sabrina Alfonsi e Massimiliano Valeriani, e ai Trasporti, Eugenio Patané e Mauro Alessandri. Nel parterre degli ospiti, Amalia Colaceci, Presidente Cotral; Emiliano Limiti, Vice Direttore generale di Ama; Giovanni Mottura, Amministratore Unico Atac.

Si terrà un intervento del Segretario Generale della Cisl del Lazio, Enrico Coppotelli.

Per l'assise congressuale la Fit-Cisl del Lazio ha deciso di rispondere a un'importante domanda attraverso una tavola rotonda, che si terrà a partire dalle ore 11.15: "La partecipazione, perché? Esperienze concrete e profili storici, contrattuali, cognitivi e redistributivi". Parteciperanno il Professor Andrea Ciampani, professore ordinario di storia contemporanea dell'Università LUMSA, che si soffermerà sulle ragioni che sostengono il processo storico verso la partecipazione; il Professor Francesco Delzio, docente presso l'Università Luiss, editorialista e strategic advisor per aziende ed enti pubblici, che approfondirà la sua proposta di introdurre il modello partecipativo nelle aziende partecipate dallo Stato e dai Comuni; il Professor Leonello Tronti, docente in economia e politica del lavoro presso l'Università degli Studi Roma 3, parlerà degli aspetti legati ai riflessi della partecipazione sul salario e sull'organizzazione del lavoro; il Segretario Generale della Fit-Cisl, Salvatore Pellecchia, illustrerà accordi recentemente sottoscritti, che prevedono l'introduzione di elementi partecipativi in alcune grandi aziende di rilevanza nazionale; il Professor Giovanni Scansani, docente a contratto dell'Università Cattolica di Milano e consulente aziendale, approfondirà le questioni relative al Welfare contrattuale, alla bilateralità e al benessere organizzativo, elementi il cui sviluppo può cambiare profondamente il sistema delle relazioni industriali.

"Una delle cifre profonde che caratterizzano da sempre la Cisl è proprio la convinzione che vada diffusa una cultura sociale della partecipazione e non del conflitto, con l'applicazione reale dell'articolo 46 della Costituzione. La pandemia, che ci ha colto in modo sorpreso e inaspettato, ha reso evidente che nessun modello basato sull'individualismo può reggere a lungo: va effettuato un passaggio dal liberismo a un'economia civile più solidale. Come sindacato, vorremmo contribuire con fatti concreti, facendo in modo che il benessere delle aziende e quello dei lavoratori non siano percepiti come elementi contrapposti. Ciò può essere ottenuto tramite l'applicazione concreta di modelli partecipativi anche nei comparti che rappresentiamo sul territorio. Piccoli passi di partecipazione possono portare profonde trasformazioni nell'interazione e nelle dinamiche sociali".

Al termine della giornata congressuale, si terrà la proclamazione degli eletti e la convocazione del Consiglio Generale, con la proposta e proclamazione del Segretario Generale e della Segreteria. Per prendere parte all'evento è necessario essere in possesso del green pass rafforzato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli