Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.880,24
    +618,34 (+1,98%)
     
  • Nasdaq

    11.535,27
    +180,66 (+1,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • EUR/USD

    1,0695
    +0,0133 (+1,26%)
     
  • BTC-EUR

    27.485,10
    -727,88 (-2,58%)
     
  • CMC Crypto 200

    658,56
    -16,31 (-2,42%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • S&P 500

    3.973,75
    +72,39 (+1,86%)
     

Trasporto aereo, dopo pandemia compagnie a caccia di piloti

(Adnkronos) - Ryanair ha annunciato il reclutamento di 2mila nuovi piloti nei prossimi tre anni e con la collegata Crewlink sta selezionando centinaia di assistenti di volo. Ma non solo. Anche WizzAir intende assumere 4.600 piloti entro il 2030 e Airfrance ne cerca un centinaio entro quest’anno e altri 200 nel 2023. Insomma, le compagnie aeree di tutto il mondo danno la caccia a nuovi piloti, assistenti di volo e personale tecnico ed è un fenomeno globale, collegato alla forte ripresa del trasporto aereo dopo lo stop per la pandemia. "Dopo il blocco per la pandemia, il mondo dell’aviazione commerciale è tornato a crescere e ad assumere" conferma Luciano Castro, presidente di Fly Future, il nuovo evento dedicato agli appassionati del volo e ai giovani che intendano trovare un’occupazione nel trasporto aereo e in programma a Roma il 23 e 24 maggio all'Università Europea.

Stando ai dati appena resi noti da Fly Future, inoltre, Eurowings vuole assumere 1.500 piloti e assistenti di volo nei prossimi 24 mesi. Situazione simile anche in Italia, dove Ita Airways ha avviato i corsi per la formazione di 52 nuovi piloti, Neos cerca primi ufficiali per velivoli B737 e assistenti di volo e anche la nuova compagnia AeroItalia si prepara ad assumere quasi 2.500 persone tra personale di volo e di terra entro il 2023. "La Iata, l’associazione internazionale del trasporto aereo, -sottolinea ancora Luciano Castro- ha infatti registrato un aumento del traffico passeggeri del 115,9% nel febbraio scorso rispetto allo stesso mese del 2021".

Il presidente di Fly Future rileva che "le compagnie aeree hanno perciò la necessità di assumere migliaia di nuovi piloti, assistenti di volo, tecnici e molti altri professionisti. Un’opportunità che sta attraendo tanti giovani anche in Italia, che affollano istituti aeronautici, scuole di volo e anche le selezioni per gli equipaggi di cabina, interessati ad un lavoro sicuro, prestigioso e ben retribuito. A questi giovani si rivolge il nostro evento a Roma, che intende fornire loro informazioni e contatti per un futuro lavorativo nell’aviazione".

Con questi temi sul tavolo, 'Fly Future 2022' si aprirà lunedì 23 maggio con il convegno "Professione Volo. Le opportunità di lavoro e di carriera nel settore dell’aviazione e del trasporto aereo in Italia" in cui sarà anche celebrato il 100° anniversario della nascita nel 1922 a Trieste della prima compagnia aerea italiana Sisa-Società Italiana Servizi Aerei. Le due giornate dell’evento proseguiranno poi con oltre 20 conferenze e incontri con piloti, manager, professionisti ed esperti del settore dell’aviazione e dell’aerospazio, che racconteranno la loro esperienza e risponderanno alle domande dei giovani partecipanti.

Prevista anche un’ampia area espositiva con circa 25 desk di enti, università, istituti aeronautici, scuole di volo, aeroclub, imprese, associazioni e molte altre realtà del settore. L’evento si concluderà nel pomeriggio di martedì 24 maggio con il convegno "Lavorare nello spazio. Il futuro dei prossimi astronauti italiani tra stazioni orbitanti, ritorno sulla Luna e esplorazione di Marte" organizzato anche per commemorare il 30° anniversario del volo in orbita del primo astronauta italiano Franco Malerba nel 1992.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli