Italia markets open in 4 hours 35 minutes
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.742,72
    +59,35 (+0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,1955
    -0,0026 (-0,22%)
     
  • BTC-EUR

    47.476,74
    -3.255,00 (-6,42%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.285,88
    -105,83 (-7,60%)
     
  • HANG SENG

    29.203,75
    +234,04 (+0,81%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     

Trump consegni dichiarazioni redditi, la decisione della Corte Suprema

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto la richiesta di Donald Trump di bloccare la consegna delle copie delle dichiarazioni dei redditi ed altra documentazione finanziaria, come ordinato da un grand jury di New York. I sommi giudici americani hanno reso nota la decisione senza particolari commenti o note di eventuali dichiarazioni di dissenso.

In un altro pronunciamento la Corte Suprema ha accettato un ricorso contro la misura con cui l'amministrazione dell'ex presidente nel 2018 aveva negato la possibilità di ottenere la green card, il permesso di soggiorno permanente, a migranti che hanno fatto ricorso ad aiuti e sussidi per i poveri, come i food stamp, cioè gli aiuti per l'acquisto di alimenti.

Il ricorso, sostenuto da gruppi per i diritti dei migranti ma anche da attorney general di diversi stati, sostiene che la misura del 2018, che faceva appello alla necessità di non creare un "peso eccessivo per lo Stato", ha imposto un ingiusto test economico per gli immigrati, che in molti casi hanno quindi rinunciato a chiedere l'assistenza a cui avevano diritto pur di non perdere il permesso di soggiorno.