Italia markets close in 7 hours 49 minutes
  • FTSE MIB

    18.882,80
    -62,34 (-0,33%)
     
  • Dow Jones

    27.685,38
    -650,19 (-2,29%)
     
  • Nasdaq

    11.358,94
    -189,34 (-1,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.485,80
    -8,54 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    38,75
    +0,19 (+0,49%)
     
  • BTC-EUR

    11.134,12
    +32,82 (+0,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,73
    -1,68 (-0,64%)
     
  • Oro

    1.903,10
    -2,60 (-0,14%)
     
  • EUR/USD

    1,1816
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    3.400,97
    -64,42 (-1,86%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.089,22
    -16,03 (-0,52%)
     
  • EUR/GBP

    0,9073
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0724
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,5575
    -0,0018 (-0,12%)
     

Trump dimesso dall’ospedale, Borse caute

Antonio Cardarelli
·2 minuti per la lettura
Trump dimesso dall’ospedale, Borse caute
Trump dimesso dall’ospedale, Borse caute

Giornata contrastata per i listini europei nella prima seduta dopo il ritorno del presidente Usa alla Casa Bianca. L'aumento dei contagi continua a preoccupare

L’uscita di Donald Trump dall’ospedale non scalda fino in fondo le Borse europee, che partono con rialzi piuttosto contenuti. La migliore è Piazza Affari, che dopo le prime battute si attesta intorno a +0,3% con l’indice FTSE MIB. Più cauti gli altri listini, con Londra (FTSE 100) che viaggia intorno alla parità mentre Parigi, Francoforte e Madrid partono poco al di sopra dello zero.

FUTURES USA PIATTI

I listi del Vecchio Continente seguono con grande cautela la scia positiva di Wall Street, che ieri in attesa dell’uscita di Trump dall’ospedale ha messo a segno rialzi molto consistenti. A brillare è stato soprattutto l’indice tecnologico Nasdaq, che ha chiuso a +2,32%, bene anche il Dow Jones (+1,68%) e l’S&P 500 (+1,8%). Tuttavia, l’effetto Trump sembra già essersi attenuato e i futures indicano aperture intorno alla parità per la seduta di oggi a Wall Street.

BENE TOKYO

L’Asia, complice anche la chiusura delle Borse cinesi fino all’8 ottobre per festività nazionali, raccoglie solo in parte il testimone dei rialzi americani. L’indice Nikkei di Tokyo chiude con un +0,52% mentre l’Hang Seng di Hong Kong, a poco dalla chiusura, viaggia con un rialzo intorno allo 0,7%.

L’USCITA DI TRUMP DALL’OSPEDALE

In una giornata povera dal punto di vista macro, l’attenzione degli investitori è certamente concentrata su due fronti: l’aumento dei contagi in Europa e le dimissioni del presidente americano dall’ospedale. Ancora una volta Trump non ha fatto mancare una coda polemica poiché, dopo aver lasciato il Walter Reed (poco prima lo aveva annunciato lui stesso su Twitter) è tornato alla Casa Bianca in elicottero e si è tolto la mascherina per parlare con i giornalisti. “Non fatevi condizionare dal virus”, ha detto Trump. I medici dell’ospedale militare, pur non considerando ancora il presidente fuori pericolo, hanno affermato che le cure possono essere portate avanti anche a domicilio.

PETROLIO IN RIALZO

Tornando ai mercati, a Piazza Affari l’attenzione è concentrata su Nexi, dopo il matrimonio con Sia, e su Bper dopo l’aumento di capitale da 802 milioni di euro. Sul fronte delle materie prime, continua l’ascesa del petrolio. Spinto ieri da alcuni scioperi in Norvegia, in mattinata il Brent si attesta a 41,42 dollari al barile (+0,3%) e il Wti a 39,34 dollari (+0,3%). L’oro perde lo 0,24% fino a 1.915 dollari l’oncia.