Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.083,23
    +259,88 (+0,75%)
     
  • Nasdaq

    14.839,07
    +154,48 (+1,05%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,04
    +0,13 (+0,18%)
     
  • BTC-EUR

    27.404,23
    -242,00 (-0,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    780,65
    -13,08 (-1,65%)
     
  • Oro

    1.802,30
    -3,10 (-0,17%)
     
  • EUR/USD

    1,1777
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.413,22
    +45,74 (+1,05%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8560
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0828
    +0,0011 (+0,11%)
     
  • EUR/CAD

    1,4795
    +0,0014 (+0,09%)
     

Trump: frecciatina all'Unione Europea che esclude gli Stati Uniti dalla riapertura frontiere

·1 minuto per la lettura
Covid, Usa esclusi dalla lista Ue: Trump infuriato
Covid, Usa esclusi dalla lista Ue: Trump infuriato

Gli Usa sono esclusi dall’Ue, per via dell’emergenza Covid. La lista da Bruxelles non comprende il Paese nella lista delle frontiere aperte e il presidente Donald Trump non tarda a lanciare una frecciatina su Twitter. I viaggiatori americani non potranno quindi entrare di nuovo in Europa, almeno per il momento.

Covid: Usa esclusi dall’Ue

Trump ha pubblicato poche ore fa il tweet: “The Lone Warrior”, ovvero “il guerriero solitario” citando un famoso film hollywoodiano. In realtà è plausibile che si riferisca alla decisione dell’Ue di escludere gli Usa dalla lista dei Paesi che potranno riaprire le proprie frontiere all’entrata in Europa.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Assediato su diversi fronti, i media si accaniscono sul presidente degli Stati Uniti, dal momento in cui la Cina è presente nella lista stilata da Bruxelles. “Persino i cinesi potranno entrare nel Vecchio Continente”, ha detto qualcuno lanciando una frecciatina alla Casa Bianca.

La pandemia è forte negli Usa

L’Ue è stata però chiara in merito alla difficile decisione, spiegando che questa non ha alcuna motivazione politica ma è legata a criteri imprescindibili di sicurezza sanitaria. Negli Usa, infatti, la pandemia Coronavirus è ancora forte e aprire le frontiere con questo Paese esporrebbe l’Europa ad un rischio troppo elevato.

Si sono registrati una media di 40mila nuovi positivi giornalieri e il Congresso ha lanciato un allarme nelle ultime ore. Ne ha parlato il virologo Anthony Fauci: “I nuovi casi negli Stati Uniti potrebbero raggiungere i 100 mila al giorno, con rischi per l’intero Paese”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli