Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    47.845,96
    +1.557,86 (+3,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8694
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    +0,0088 (+0,60%)
     

Trump, il bilancio in campo economico del primo mandato

Primo Piano
·4 minuto per la lettura
Donald Trump (REUTERS/Jonathan Ernst)
Donald Trump (REUTERS/Jonathan Ernst)

Qual è il bilancio in campo economico degli anni di presidenza di Donald Trump? Secondo uno studio di Ispi, Istituto per gli studi di politica internazionale, a fine 2019, a tre anni dall’insediamento del tycoon, l’indice di gradimento dei cittadini era rimasto per lo più stabile. Trump è stato molto apprezzato dagli americani per la gestione dell’economia e dell’immigrazione. I maggiori dissensi sono arrivati invece per le sue scelte in politica estera, sanità e ambiente.

L’ultimo anno del suo mandato è stato stravolto dall’arrivo della pandemia. L’effetto coronavirus ha pesato notevolmente sulla disoccupazione negli Usa. A maggio, in piena crisi pandemica, i dati del Dipartimento del Lavoro avevano evidenziato che il tasso dei non impiegati era salito al 20%, il numero più alto da oltre 80 anni. Questo significava che quasi 40 milioni di persone erano senza lavoro.

La gestione dell’epidemia ha cambiato il giudizio positivo che i cittadini avevano espresso riguardo le scelte economiche di Trump? Cosa ha fatto in campo economico il 45esimo presidente degli Stati Uniti?

GUARDA ANCHE: Maxi piano da 2200 miliardi di dollari per salvare l'economia americana

Guerra dei dazi

Le intenzioni del tycoon nel dichiarare guerra commerciale alla Cina erano chiare sin dal suo insediamento. È stato calcolato che gli scontri commerciali a suon di dazi iniziati nel 2018 avrebbero comportato una perdita per gli Usa di oltre 25 miliardi. Lo scontro commerciale ha avuto delle ricadute anche sull’occupazione, stimabile in 300mila posti di lavoro persi.

Abolizione Obamacare

L’Obamacare è considerata il fiore all’occhiello del suo predecessore. La riforma sanitaria voluta da Barack Obama ha permesso a milioni di americani di avere una copertura sanitaria. A giugno l’amministrazione Trump ha chiesto alla Corte Suprema di abolirla. Trump vorrebbe sostituirla con una riforma sanitaria meno dispendiosa (dieci anni fa Obama aveva pronosticato che l’Obamacare sarebbe costata 940 miliardi di dollari allo Stato), ma altrettanto efficace. Nessuna progetto è stato però ancora presentato.

GUARDA ANCHE: Trump: "stop all'immigrazione, salvaguardiamo posti di lavoro USA"

Taglio delle tasse

Per invogliare le imprese a investire in America, nel 2017 il Congresso Usa ha ridotto le imposte sui profitti aziendali dal 35 al 21%. Per il Fondo monetario internazionale, più che aiutare le piccole e medie imprese, i tagli alle tasse sono stati invece una boccata d’aria fresca per gli azionisti delle grandi aziende.

Debito pubblico in salita

Nessuna inversione di tendenza sulla crescita del debito pubblico, in continua crescita dal 2000. Durante il mandato di Trump il debito Usa ha raggiunto i 22mila miliardi e 276 milioni.

GUARDA ANCHE: Obama scende in campo per Biden e boccia i 4 anni della presidenza Trump

La crescita del Paese: il Pil

Nel dicembre 2017 il Pil Usa era in crescita di oltre il 3%. Un ottimo risultato che aveva spinto Trump a pronosticare il raggiungimento del 4,5 o addirittura del 6%. Nel primo trimestre del 2019 il Pil era ancora al 3,1% e a fine anno, complice il Covid, si è assestato al 2,1%.

Trump VS Fed

Donald Trump non ha mai nascosto la sua opposizione alle scelte di Jerome Powell, il presidente della Fed, la Banca Centrale americana. Per il tycoon con un abbassamento dei tassi di interesse l’economia Usa sarebbe più forte. La Federal Reserve non si è mai mostrata d’accordo con questa visione, tanto che Trump ha paragonato la Banca a un “bambino testardo”.

GUARDA ANCHE: La Fed alza i tassi di interesse di un quarto di punto

Lavoro, ottimi risultati fino al Covid

Fino all’arrivo della pandemia, il tasso di disoccupazione negli Usa era al 3,5%, il più basso degli ultimi 50 anni. Nuovi posti di lavoro erano stati creati nei settori della ristorazione, dell’assistenza sociale e in quello delle attività finanziarie. In difficoltà quello manifatturiero che ha pagato a proprie spese la guerra dei dazi con la Cina. L’arrivo del Covid è stato come un ciclone per il mondo del lavoro: nel secondo trimestre 2020 le richieste di sussidi di disoccupazione sono aumentate di 1,43 milioni di unità.

Pacchetto di aiuti economici

Dopo essersi ripreso dal Covid, Trump ha deciso di interrompere fino al 3 novembre i negoziati con i democratici sulla proposta di legge per il pacchetto di aiuti economici. Il presidente degli Usa ha spiegato che solo dopo aver vinto le elezioni approverà “un importante progetto di legge di stimolo incentrato sugli americani laboriosi e sulle piccole imprese”.

GUARDA ANCHE: Trump: "Prendere il Covid è stata una benedizione di Dio"

Cittadini non contenti della gestione Covid

I dati mostrano come i risultati che Trump aveva raggiunto in campo economico sono stati spazzati via dall’arrivo del virus. Secondo un sondaggio dell’azienda di analisi e consulenza Gallup, riportato dal The Wall Sreet Journal, il 56% degli americani ha dichiarato di stare meglio rispetto a quattro anni fa. Si tratta di una percentuale più alta rispetto a quella ottenuta da Ronald Reagan o Barack Obama negli anni in cui sono stati rieletti. Tuttavia, nello stesso sondaggio, Trump ha ricevuto meno voti rispetto a Biden per come ha affrontato la crisi del coronavirus.

GUARDA ANCHE: l ruolo del covid nelle elezioni americane