Italia markets close in 51 minutes
  • FTSE MIB

    24.323,67
    -74,74 (-0,31%)
     
  • Dow Jones

    33.962,53
    +146,63 (+0,43%)
     
  • Nasdaq

    13.947,50
    +129,09 (+0,93%)
     
  • Nikkei 225

    29.020,63
    -167,54 (-0,57%)
     
  • Petrolio

    62,31
    +0,88 (+1,43%)
     
  • BTC-EUR

    41.294,97
    -4.739,68 (-10,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.143,57
    +19,68 (+1,75%)
     
  • Oro

    1.772,90
    -9,10 (-0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,2063
    +0,0045 (+0,37%)
     
  • S&P 500

    4.162,62
    +27,64 (+0,67%)
     
  • HANG SENG

    29.078,75
    +323,41 (+1,12%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.999,86
    -14,94 (-0,37%)
     
  • EUR/GBP

    0,8698
    +0,0020 (+0,22%)
     
  • EUR/CHF

    1,1040
    +0,0023 (+0,21%)
     
  • EUR/CAD

    1,5057
    +0,0034 (+0,23%)
     

Turismo, crociere isole 'felici' mentre Italia è in zona rossa e arancione

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·3 minuto per la lettura

Le navi da crociera, isole galleggianti 'felici', in piena terza ondata Covid si prendono la rivincita e, mentre L’Italia è in zona rossa e arancione, solcano i mari viaggiando sì a marcia ridotta, con un terzo dei passeggeri a bordo, ma in sicurezza. A sottolinearlo è stato anche la scorsa settimana il ministro del Turismo Massimo Garavaglia che, dopo aver visitato la nave Grandiosa della Msc Crociere, ha detto "far sapere a tanti italiani che si può andare in sicurezza in crociera, anche in questo periodo è un bel segnale di ottimismo".

Ed è così che, dopo l'incubo vissuto da migliaia di passeggeri l'anno scorso al primo esplodere della pandemia con le navi in quarantena da un capo all'altro del pianeta, oggi tutto è cambiato. La prima compagnia a riprendere le rotte dopo la pausa natalizia è stata Msc Crociere che, a tutt’oggi, porta i turisti su e giù per il Mediterraneo con partenza da Genova, arrivo a Malta e ritorno, toccando vari porti italiani con crociere di una settimana. Il tutto è reso possibile da un rigido protocollo di salute e sicurezza che limita fortemente la possibilità di contagio ma allo stesso tempo consente di monitorare i passeggeri e di fargli trascorrere una vacanza con una certa libertà di movimento. E infatti, a bordo, si può fare attività sportiva, nuotare in piscina, prendere un aperitivo, cenare al ristorante e perfino assistere a spettacoli, sempre nel rispetto del distanziamento sociale.

“Un protocollo che prevede la 'social bubble', la bolla sociale - ha spiegato il managing director di Msc Crociere - che viene mantenuta anche per le escursioni a terra, 'protette', scegliendo percorsi che prevedono il minor rischio possibile di contagio con driver e guide che effettuano il test prima di salire a bordo". Msc che conta una flotta di 18 navi al momento opera solo con la Grandiosa ma dal 1 Maggio tornerà a navigare anche la Msc Seaside, sempre nel Mediterraneo occidentale, con crociere settimanali e nuove tappe a Taranto e Siracusa.

All’interno del pacchetto crociera di Msc è compresa una copertura assicurativa covid a 360° che consente di prenotare e partire in assoluta tranquillità e se per motivi di salute legati al covid il passeggero non dovesse riuscire a partire, l’assicurazione lo tutelerà al 100%. In caso di eventuali sospetti di contagio a bordo, Msc ha già definito, insieme alle autorità competenti, il piano di emergenza, che indica a priori i dettagli delle procedure da seguire per l’isolamento temporaneo preventivo, lo sbarco, il trasferimento a casa o l’eventuale isolamento, se ritenuto necessario, in strutture ospedaliere già individuate a terra.

Intanto, anche Costa Crociere si accinge a ripartire in sicurezza dal 27 marzo con la nave ammiraglia Costa Smeralda in partenza da Savona con mini-crociere di 3-4 giorni o di 7 giorni alla scoperta di tante belle località italiane con scali a La Spezia, Civitavecchia, Napoli, Messina e Cagliari, quindi anche in zoia bianca).

Tuttavia, proprio in queste ore Costa Crociere sta esaminando attentamente le misure contenute nell'ultimo decreto del governo italiano per valutare a fondo il loro possibile impatto sulle operazioni e sull'esperienza degli ospiti. E qualora dovesse ritenere necessario apportare modifiche al programma informerà tempestivamente sia gli agenti di viaggio che gli ospiti.

Anche a bordo di Costa Smeralda è stato implementato il Costa Safety Protocol. Tra le misure previste ci sono la riduzione del numero di ospiti, test con tampone per tutti gli ospiti e per l’equipaggio, controllo della temperatura ogni volta che si scende e si rientra in nave, visita delle destinazioni solo con escursioni protette, distanziamento fisico a bordo e nei terminal, nuove modalità di fruizione dei servizi di bordo, potenziamento della sanificazione e dei servizi medici, utilizzo della mascherina protettiva quando necessario. (di Cristina Armeni)