Italia markets close in 4 hours 27 minutes
  • FTSE MIB

    21.249,37
    -584,13 (-2,68%)
     
  • Dow Jones

    31.029,31
    +82,32 (+0,27%)
     
  • Nasdaq

    11.177,89
    -3,65 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    26.393,04
    -411,56 (-1,54%)
     
  • Petrolio

    109,08
    -0,70 (-0,64%)
     
  • BTC-EUR

    18.349,34
    -1.107,85 (-5,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    407,74
    -31,92 (-7,26%)
     
  • Oro

    1.810,70
    -6,80 (-0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,0400
    -0,0043 (-0,42%)
     
  • S&P 500

    3.818,83
    -2,72 (-0,07%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.421,85
    -92,47 (-2,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,8593
    -0,0018 (-0,21%)
     
  • EUR/CHF

    0,9974
    +0,0009 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,3438
    -0,0021 (-0,16%)
     

Turismo, Csel: "Crollo tassa di soggiorno colpisce Italia centrale"

(Adnkronos) - Il territorio più colpito è stato quello dell’Italia centrale nel confronto 2019-2020 e delle regioni nord-occidentali nel confronto 2019-2021 in termini di scostamento percentuale sugli introiti derivanti dalla tassa di soggiorno. L’Italia insulare ha registrato la miglior performance di ripresa con un +47,84% rispetto al 2020. E' quanto emerge da un rapporto del Centro Studi Enti Locali (Csel) elaborato per l’Adnkronos.

Le Regioni maggiormente penalizzate dall’emergenza sanitaria sono state Campania (-62,34%), Toscana (-61,69%) e Lombardia (-55,94%). Si sono invece “difese” Abruzzo (-14,39%), Puglia (-20,10%) e Lazio (-20,57%). Nel 2021 si evidenzia una sostanziale ripresa degli introiti dell’imposta, con performance positive da parte della Sardegna (+73,95%), Friuli (+49,24%) e Liguria (+34,43%), ma anche con situazioni di maggiori difficoltà rispetto al 2020 per quanto riguarda Valle d’Aosta (-38,92%), Lazio (-24,27%) e Piemonte (-24,27%). Analizzando inoltre le prime 3 città con i maggiori incassi complessivi nel triennio (Milano, Firenze, Venezia), la città maggiormente danneggiata risulta essere Firenze, seguita da Venezia e Milano (2020 su 2019), ma rispetto al 2019, nell’anno 2021 è Firenze che registra la minore riduzione (-62,80%). Nel confronto tra i 2 anni di pandemia, Firenze ha ottenuto un leggero incremento del gettito (+1,97%), mentre le altre 2 località hanno registrato un’ulteriore riduzione (Milano -18,41%, Venezia -26,60%)

Nel 2021 si evidenzia una sostanziale ripresa degli introiti dell’imposta, con performance positive da parte della Sardegna (+73,95%), Friuli (+49,24%) e Liguria (+34,43%), ma anche con situazioni di maggiori difficoltà rispetto al 2020 per quanto riguarda Valle d’Aosta (-38,92%), Lazio (-24,27%) e Piemonte (-24,27%).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli