Italia markets open in 8 hours 47 minutes
  • Dow Jones

    30.303,17
    -633,83 (-2,05%)
     
  • Nasdaq

    13.270,60
    -355,47 (-2,61%)
     
  • Nikkei 225

    28.635,21
    +89,01 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2111
    -0,0057 (-0,47%)
     
  • BTC-EUR

    25.177,44
    -1.460,98 (-5,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    615,55
    -24,37 (-3,81%)
     
  • HANG SENG

    29.297,53
    -93,77 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.750,77
    -98,85 (-2,57%)
     

Turismo, Istat: shock 2020, in Italia in 9 mesi calo oltre 50%

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 dic. (askanews) - Nel 2020, a seguito della pandemia da Covid-19, in tutti i Paesi europei i flussi turistici subiscono un "profondo shock". Nei primi 8 mesi del 2020, Eurostat stima che il numero delle notti trascorse nelle strutture ricettive nell'Unione europea (Ue) a 27 sia pari a circa 1,1 miliardi: un calo di oltre il 50% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Lo rileva l'Istat che sottolinea come "i dati provvisori del nostro Paese, relativi ai primi nove mesi del 2020, sono in linea con il trend europeo (-50,9% rispetto allo stesso periodo del 2019, con quasi 192 milioni di presenze in meno) ed evidenziano l'entità della crisi del turismo interno generata dall'emergenza sanitaria, dopo anni di crescita costante del settore. Il 2019, infatti, aveva fatto registrare un ulteriore record dei flussi turistici negli esercizi ricettivi italiani, con 131,4 milioni di arrivi e 436,7 milioni di presenze e una crescita, rispettivamente, del 2,6% e dell'1,8% in confronto con l'anno precedente".