Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,55 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,38 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,27 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.950,25
    -299,69 (-1,24%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

Twitter risponde a Musk, dice che clausole accordo non sono state violate

Il logo di Twitter visualizzato su uno schermo della New York Stock Exchange

(Reuters) - Twitter ha risposto ieri a Elon Musk, accusandolo di aver violato "consapevolmente" l'accordo per l'acquisto della società di social media, pochi giorni dopo che il Ceo di Tesla ha cercato di tirarsi indietro dall'accordo da 44 miliardi di dollari.

In una lettera inviata a Musk, datata domenica e depositata presso le autorità di regolamentazione ieri, Twitter dichiara di non aver violato gli obblighi previsti dall'accordo di fusione, come ipotizzato da Musk venerdì nel tentativo di porre fine all'accordo.

"Twitter esige che il signor Musk e le altre Parti rispettino i loro obblighi ai sensi dell'Accordo, compreso l'obbligo di compiere i rispettivi sforzi ragionevoli per consumare e rendere effettive le transazioni contemplate dall'Accordo", si legge nella lettera.

L'azienda intende citare in giudizio Musk per costringerlo a completare l'accordo, una minaccia che l'uomo più ricco del mondo non ha preso sul serio, pubblicando ieri una serie di tweet in cui scherzava su Twitter e sulla sua minaccia di far rispettare l'accordo in tribunale. Twitter ha in programma di intentare una causa in Delaware nei prossimi giorni, secondo quanto riferito a Reuters da persone vicine alla questione.

Nella lettera Twitter ha detto che l'accordo di fusione rimane in vigore, aggiungendo di voler prendere le misure necessarie per chiudere l'accordo.

Le azioni di Twitter hanno chiuso in ribasso dell'11,3% a 32,65 dollari, uno sconto del 40% rispetto all'offerta di Musk di 54,20 dollari e il maggior calo percentuale giornaliero in oltre 14 mesi. Hanno poi fatto segnare un rimbalzo inferiore all'1% nelle contrattazioni after hours.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli