Italia markets open in 5 hours 38 minutes
  • Dow Jones

    34.792,67
    -323,73 (-0,92%)
     
  • Nasdaq

    14.780,53
    +19,24 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    27.687,58
    +103,50 (+0,38%)
     
  • EUR/USD

    1,1839
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    33.618,55
    +914,00 (+2,79%)
     
  • CMC Crypto 200

    981,48
    +54,71 (+5,90%)
     
  • HANG SENG

    26.426,55
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    4.402,66
    -20,49 (-0,46%)
     

Ubi Banca gela ambizioni di Carlo Messina, grandi soci dicono no a Ops Intesa SanPaolo

·1 minuto per la lettura

I grandi soci di Ubi Banca hanno detto no all'offerta pubblica di scambio presentata da Intesa SanPaolo. "Gli azionisti riuniti nel Car ritengono di dover tutelare, al contempo, il loro investimento e la Banca con i suoi territori di riferimento e si sono impegnati in un progetto di medio e lungo termine", si legge nella nota diramata dai grandi soci al termine della riunione di urgenza,. "Ubi è una banca sana, stabile, redditizia, ben gestita per competenze e risorse umane, competitiva e riconosciuta sul mercato di riferimento, realtà centrale per il sistema socio-economico del Paese". Il patto di consultazione Car detiene il 18% del capitale di Ubi Banca. Il patto, di cui possono fare parte azionisti che abbiano almeno l'1% del capitale di Ubi, è composto da Fondazione Crc (5,908%), Fondazione Banca del Monte di Lombardia (3,95%), Polifin e famiglia Bosatelli (2,85%), Next Investment (famiglia Bombassei, 1,005%), P4p Int e famiglia Pilenga (1,001%), Radici Group e famiglia Gianni Radici (1,047%), Scame e famiglia Andreoletti (1,011%) e Upifra (famiglia Beretta).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli