Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.865,82
    -167,85 (-0,49%)
     
  • Nasdaq

    14.182,17
    +142,48 (+1,01%)
     
  • Nikkei 225

    29.018,33
    -272,68 (-0,93%)
     
  • EUR/USD

    1,1920
    -0,0080 (-0,67%)
     
  • BTC-EUR

    31.764,72
    -1.199,85 (-3,64%)
     
  • CMC Crypto 200

    938,74
    -31,14 (-3,21%)
     
  • HANG SENG

    28.558,59
    +121,75 (+0,43%)
     
  • S&P 500

    4.227,79
    +4,09 (+0,10%)
     

UBS, DWS preparano offerte finali per asset manager NN valutato 1,4-1,6 mld - fonti

·1 minuto per la lettura

LONDRA (Reuters) - UBS e l'asset manager tedesco DWS stanno andando avanti con offerte finali per la divisione di gestione del risparmio di NN Group, dopo che i principali assicuratori europei si sono tirati fuori dall'asta.

Lo hanno riferito a Reuters tre fonti a conoscenza della materia.

Prudential Financial e la statunitense Nuveen sono a loro volta interessate a fare un'offerta per la divisione - chiamata NN Investment Partners - e stanno completando la due diligence in vista del termine per le offerte vincolanti fissato a inizio luglio, secondo due delle fonti, che hanno parlato in condizione di anonimato.

NN Group ha annunciato ad aprile una revisione strategica del proprio business, che gestisce circa 300 miliardi di euro, citando varie opzioni possibili, incluso un accordo di fusione.

NN, quotata ad Amsterdam, punta a raccogliere tra 1,4 e 1,6 miliardi di euro dall'accordo, secondo le fonti, che aumenterebbe la capacità della società di espandersi all'estero, dopo non essere riuscita a siglare un accordo per l'acquisto delle attività di Aviva in Polonia a marzo.

Un portavoce di NN non ha commentato, aggiungendo che la compagnia aggiornerà i mercati sul processo di vendita "quando e se sarà appropriato".

UBS, Prudential Financial e DWS non hanno commentato, mentre Nuveen non è stato immediatamente disponibile per un commento.

Secondo le fonti, gli altri offerenti per NN Investment Partners, tra cui i giganti assicurativi Allianz e Generali e il più grande assicuratore britannico, The Royal London Group, hanno tutti abbandonato l'asta.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli