Italia Markets closed

Uccisione Soleimani: Germania Francia e UK lanciano appello a Iran, confermano impegno contro Isis

Laura Naka Antonelli

L'escalation delle tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Iran, provocata dall'uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani su ordine di Donald Trump, mette sull'attenti tutto il mondo.

Un appello è stato lanciato nelle ultime ore dai tre paesi dell'E3 (Germania, Francia, Regno Unito), che hanno parlato della necessità di smorzare l'escalation delle tensioni in Iraq e Iran, chiedendo nello specifico a Teheran di astenersi da qualsiasi azione violenta e di tornare a rispettare gli impegni che aveva preso nel precedente accordo nucleare.

Berlino, Parigi e Londra hanno reiterato il loro impegno a garantire la sovranità e la sicurezza dell'Iraq, confermando anche la loro determinazione a combattere lo Stato islamico (ISIS).

L'Iraq, hanno chiesto, dovrebbe continuare a sostenere la coalizione internazionale che combatte contro l'Isis. Forte preoccupazione è stata espressa dai tre paesi nei confronti del ruolo a loro avviso negativo che l'Iran avrebbe avuto nella regione, in particolare con le forze Quds dei Guardiani della Rivoluzione guidate da Soleimani.

I tre paesi europei si sono detti pronti al dialogo con tutte le parti coinvolte, al fine di smorzare le tensioni e ristabilire la sicurezza nell'area.