Italia Markets open in 6 hrs 6 mins

Uccisione Soleimani, Iran attacca basi Iraq con militari Usa e anche italiani. Trump: 'tutto ok!' Ma almeno 80 morti

Laura Naka Antonelli

La vendetta iraniana per la morte del generale Qassem Soleimani ordinata da Donald Trump si abbatte contro due basi irachene che ospitano militari americani e anche italiani. Si tratta delle basi di Erbil e al-Asad. Il contingente italiano è ospitato nella base di Erbil.

Il presidente Donald Trump risponde agli attacchi, sferrati con missili ballistici partiti da territorio iraniano con il seguente post su Twitter:

"All is well! Missiles launched from Iran at two military bases located in Iraq. Assessment of casualties & damages taking place now. So far, so good! We have the most powerful and well equipped military anywhere in the world, by far! I will be making a statement tomorrow morning."

Ovvero:

"Va tutto bene! Missili lanciati dall'Iran contro due basi militari situate in Iraq. In corso valutazioni delle vittime e dei danni. Finora, tutto bene! Lì abbiamo l'esercito più potente e meglio attrezzato che nel resto del mondo, finora! Rilascerò una dichiarazione domani mattina".

Ma nelle ultime ore arriva la notizia del primo bilancio delle vittime: sarebbero circa 80.