Italia markets open in 8 hours 53 minutes
  • Dow Jones

    33.597,92
    +1,58 (+0,00%)
     
  • Nasdaq

    10.958,55
    -56,34 (-0,51%)
     
  • Nikkei 225

    27.686,40
    -199,47 (-0,72%)
     
  • EUR/USD

    1,0515
    +0,0046 (+0,44%)
     
  • BTC-EUR

    16.036,50
    -247,12 (-1,52%)
     
  • CMC Crypto 200

    394,86
    -7,18 (-1,79%)
     
  • HANG SENG

    18.814,82
    -626,36 (-3,22%)
     
  • S&P 500

    3.933,92
    -7,34 (-0,19%)
     

Ucraina fatica a ripristinare elettricità, Russia prende di mira rete energetica

Un sito di edifici residenziali distrutti da un attacco missilistico russo a Vyshhorod

KIEV (Reuters) - Gran parte dell'Ucraina è rimasta senza riscaldamento e senza elettricità dopo devastanti attacchi aerei russi alla rete energetica, e a Kiev i residenti sono stati avvertiti di prepararsi a ulteriori attacchi e di fare scorte di acqua, cibo e vestiti caldi.

Mosca riconosce di aver attaccato le infrastrutture di base, affermando di voler ridurre la capacità di combattere dell'Ucraina e di spingerla a negoziare. Kiev afferma che tali attacchi rappresentano un crimine di guerra.

"Insieme abbiamo sopportato nove mesi di guerra su larga scala e la Russia non ha trovato un modo per piegarci e non lo troverà", ha detto il presidente Volodymyr Zelensky in un discorso video pubblicato ieri sera.

Zelensky ha anche accusato la Russia di bombardare incessantemente Kherson, la città meridionale ucraina che ha abbandonato all'inizio del mese. Sette persone sono state uccise e 21 ferite in un attacco russo ieri, secondo le autorità locali.

Osservata dallo spazio, l'Ucraina è diventata una macchia scura sul globo durante la notte, come mostrano le immagini satellitari della NASA.

Zelensky ha detto che mentre l'energia elettrica, il riscaldamento, le comunicazioni e l'acqua sono stati ripristinati gradualmente, esistono ancora problemi di approvvigionamento idrico in 15 regioni.

Ukrenergo, che supervisiona la rete elettrica nazionale ucraina, ha detto che ieri alle ore 19.00 a Kiev (18,00 ore italiane) il 50% della domanda non era soddisfatta.

Nella capitale Kiev, una città di tre milioni di abitanti, il 60% dei residenti era senza corrente elettrica con temperature ben al di sotto dello zero, ha detto il sindaco Vitaly Klitschko.

"Siamo consapevoli che attacchi missilistici come questo potrebbero ripetersi. Dobbiamo essere pronti a qualsiasi sviluppo", ha aggiunto, secondo il consiglio comunale di Kiev.

Le autorità hanno allestito dei "centri di invincibilità", dove le persone possono ricaricare i telefoni, riscaldarsi e prendere bevande calde.

"È il secondo giorno che siamo senza corrente e senza cibo. Più di 60 bambini sono in attesa di cibo e non possiamo preparare nulla se non viene riparata la corrente", ha detto una donna in uno di questi centri a Kiev.

Gli attacchi russi di ieri hanno ucciso 11 persone e spento tutte le centrali nucleari ucraine per la prima volta in 40 anni.

Ieri sono trascorsi nove mesi da quando Mosca ha lanciato quella che ha definito una "operazione militare speciale" per proteggere i cittadini filo-russi nel Paese. L'Ucraina e l'Occidente affermano che l'invasione è una guerra di aggressione non provocata.

Dall'inizio di ottobre, la Russia ha lanciato missili circa una volta alla settimana nel tentativo di distruggere la rete elettrica ucraina.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)