Italia markets close in 6 hours 46 minutes
  • FTSE MIB

    22.781,28
    +78,84 (+0,35%)
     
  • Dow Jones

    33.309,51
    +535,11 (+1,63%)
     
  • Nasdaq

    12.854,80
    +360,88 (+2,89%)
     
  • Nikkei 225

    27.819,33
    -180,63 (-0,65%)
     
  • Petrolio

    92,05
    +0,12 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    23.726,05
    +1.260,08 (+5,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    576,69
    +45,47 (+8,56%)
     
  • Oro

    1.801,50
    -12,20 (-0,67%)
     
  • EUR/USD

    1,0331
    +0,0029 (+0,28%)
     
  • S&P 500

    4.210,24
    +87,77 (+2,13%)
     
  • HANG SENG

    20.082,43
    +471,59 (+2,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.747,59
    -1,76 (-0,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8449
    +0,0021 (+0,25%)
     
  • EUR/CHF

    0,9711
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3184
    +0,0029 (+0,22%)
     

Ucraina, Helsinki: “La guerra in Europa è naturalmente una possibilità”

guerra ucraina
guerra ucraina

Ucraina: il ministro degli Esteri di Helsinki ha osservato che, in considerazione dello scoppio del conflitto russo-ucraino, una guerra in Europa resta “naturalmente una possibilità”.

Ucraina, Helsinki: “La guerra in Europa è naturalmente una possibilità”

Il ministro degli Esteri finlandese, Pekka Haavisto, ha rilasciato un’intervista alla CNN durante la quale ha espresso anche alcune considerazioni in merito alla guerra in Ucraina e al futuro dell’Europa.

A questo proposito, infatti, il ministro di Helsinki ha denunciato con allarmismo: “La guerra in Europa oltre l’Ucraina è naturalmente una possibilità”.

Nel momento in cui gli è stato chiesto se l’Ucraina possa vincere il conflitto contro la Russia, Haavisto ha affermato: “Possono mantenere la situazione e, in questo senso, possono vincere questa battaglia. Penso che il loro morale sia alto, sono molto uniti”.

Infine, focalizzandosi sulla rinuncia alla neutralità della Finlandia che a breve entrerà nella NATO insieme alla Svezia, il ministro degli Esteri finlandese ha dichiarato: “Penso che ci sia una nuova realtà. Penso veramente che l’architettura di sicurezza europea si sia rotta. C’è una nuova situazione, c’è una nuova forma di cortina di ferro tra la Russia e gli altri Paesi. E naturalmente è a causa dell’aggressione russa contro la vicina Ucraina”.

Guerra in Ucraina, Zelensky: “Norvegia accanto all’Ucraina nelle difficoltà”

Intanto, nella giornata di venerdì 1° luglio, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accolto a Kiev il premier norvegese, Jonas Gahr Store. Insieme al leader di Oslo, Zelensky ha discusso “del rafforzamento della pressione delle sanzioni sulla Russia”.

Inoltre, nel commentare i rapporti con la Norvegia, ha affermato: “Nel difficile momento della lotta per la libertà, i veri amici come la Norvegia sono accanto all’Ucraina. Grazie per la visita e l’assistenza all’Ucraina, non lo dimenticheremo mai”.

ONU, Brasile: “Cds si focalizzi sull’emergenza alimentare internazionale”

L’ambasciatore brasiliano all’ONU e presidente di turno dei Quindici, Ronaldo Costa Filho, è intervenuto rispetto alla crisi alimentare causata dalla guerra in Ucraina.

In particolare, l’ambasciatore brasiliano all’ONU ha asserito: “La nostra valutazione è che il Consiglio di Sicurezza sia poco efficiente nel suo mandato di mantenimento della pace e sicurezza internazionale sull’Ucraina. Quello che vogliamo è che si focalizzi più su un elemento che è la sicurezza alimentare perché ha effetto nella regione, in Europa e tutto il mondo – e ha aggiunto –. Vogliamo avere una discussione con un approccio orientato ad ottenere risultati, soluzioni, passi concreti che possano alleviare la questione dell’insicurezza alimentare e non dare colpe. Aspetteremo il momento migliore per una riunione sul tema del Cds alla luce delle consultazioni in corso”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli