Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.586,88
    -58,96 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    32.803,47
    +76,65 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    12.657,55
    -63,03 (-0,50%)
     
  • Nikkei 225

    28.175,87
    +243,67 (+0,87%)
     
  • Petrolio

    88,53
    -0,01 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    22.654,45
    -289,11 (-1,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    533,20
    -2,02 (-0,38%)
     
  • Oro

    1.772,60
    -15,90 (-0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,0187
    -0,0063 (-0,61%)
     
  • S&P 500

    4.145,19
    -6,75 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    20.201,94
    +27,90 (+0,14%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.725,39
    -29,21 (-0,78%)
     
  • EUR/GBP

    0,8431
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    0,9789
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3164
    -0,0018 (-0,13%)
     

Ucraina svaluta grivna del 25% rispetto a dollaro

Banconote di grivne ucraine a Kiev

KIEV (Reuters) - La banca centrale ucraina ha svalutato la grivna del 25% rispetto al dollaro per aiutare il Paese a far fronte al crescente impatto economico della guerra con la Russia.

La Banca Nazionale Ucraina (Nbu) ha annunciato in un comunicato di aver fissato il nuovo tasso di cambio della grivna a 36,5686 per dollaro, rispetto al precedente tasso di 29,25 fissato all'inizio dell'invasione russa, quasi cinque mesi fa.

La banca ha sottolineato di aver agito "in considerazione del cambiamento delle caratteristiche fondamentali dell'economia ucraina durante la guerra e del rafforzamento del dollaro rispetto alle altre valute".

"Questa decisione migliorerà la competitività dei produttori ucraini, farà convergere le condizioni del tasso di cambio per diversi gruppi di imprese e famiglie e sosterrà la resistenza dell'economia durante la guerra", si legge nel comunicato.

(Tradotto da Romolo Tosiani, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli