Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.119,20
    +504,20 (+2,33%)
     
  • Dow Jones

    31.500,68
    +823,32 (+2,68%)
     
  • Nasdaq

    11.607,62
    +375,43 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.491,97
    +320,72 (+1,23%)
     
  • Petrolio

    107,06
    +2,79 (+2,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.133,53
    +62,12 (+0,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    462,12
    +8,22 (+1,81%)
     
  • Oro

    1.828,10
    -1,70 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.911,74
    +116,01 (+3,06%)
     
  • HANG SENG

    21.719,06
    +445,19 (+2,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.533,17
    +96,88 (+2,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8603
    +0,0025 (+0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0099
    -0,0012 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,3603
    -0,0071 (-0,52%)
     

Ucraina, vicepremier: impossibile tregua ora, armi unica scelta

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 mag. (askanews) - "Non siamo pronti per un cessate il fuoco immediato, perchè è impossibile da realizzare, è impossibile garantire che tutte le parti del fronte contemporaneamente e ovunque mettano giù le armi. Finchè le armi e i soldati nemici rimangono sul territorio dell'Ucraina, il cessate il fuoco non potrà essere realizzato. Parliamo invece di cose concrete, delle armi in mano all'Ucraina". Lo ha detto in un'intervista a SkyTg24 la vicepremier Ucraina Iryna Vereshchuk. Alla domanda se inssitere sul cammino diplomatico rischi di indebolire l'Ucraina, in questa fase, la vice premier ucraina ha risposto: "Sì, la scelta è solo quella delle armi, adesso non ci sono possibilità di risolvere il conflitto politicamente. Putin non lo vuole, vuole la distruzione dell'Ucraina".

A giudizio di Vershchuk, "la guerra finirà quando Putin non avrà più le risorse per finanziarla, quando le sanzioni sul petrolio e sul gas funzioneranno, quando i politici in Europa e nel mondo, che sono corresponsabili per quelche sta succedendo in Ucraina, finalmente si uniranno per distruggere il sistema politico ed economico di Putin. Oggi la Russia si sente intoccabili perchè l'Europa discute soprattutto di economia, degli euro che perderà, ma noi abbiamo bisogno di discutere dei crimini che potrebbero aumentare se non fermiamo Putin e il suo esercito di assassini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli