Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    34.490,71
    +23,04 (+0,07%)
     
  • Dow Jones

    39.069,59
    +4,33 (+0,01%)
     
  • Nasdaq

    16.920,79
    +184,76 (+1,10%)
     
  • Nikkei 225

    38.646,11
    -457,11 (-1,17%)
     
  • Petrolio

    77,80
    +0,93 (+1,21%)
     
  • Bitcoin EUR

    63.674,49
    +192,91 (+0,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.453,12
    -14,99 (-1,02%)
     
  • Oro

    2.335,20
    -2,00 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0850
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.304,72
    +36,88 (+0,70%)
     
  • HANG SENG

    18.608,94
    -259,77 (-1,38%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.035,41
    -2,19 (-0,04%)
     
  • EUR/GBP

    0,8516
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CHF

    0,9917
    +0,0031 (+0,31%)
     
  • EUR/CAD

    1,4818
    -0,0029 (-0,19%)
     

Ue, accordo per tutela artigianato, da vetro di Murano a posate di Solingen

Fiale di profumo, vasi e lanterne in vetro di Murano sono in mostra nel negozio di cosmetici The Merchant of Venice a Milano

BRUXELLES (Reuters) - I Paesi dell'Unione europea e il Parlamento europeo hanno raggiunto un accordo per proteggere i prodotti artigianali e industriali tradizionali del blocco, dal vetro di Murano alle posate di Solingen, con un nuovo sistema volto a promuovere le aree locali e a combattere le contraffazioni.

Proposto dalla Commissione europea ad aprile 2022, il nuovo sistema sostituirà i programmi nazionali di 16 stati membri e dovrebbe riguardare fino a 800 prodotti tra gioielli, tessuti, pizzi, pietre naturali, posate, vetro e porcellana.

L'accordo, finalizzato nella tarda serata di ieri, proteggerà anche lo spazio dei nomi di dominio dei prodotti artigianali e industriali e il loro utilizzo online.

L'Ufficio dell'Unione europea per la Proprietà Intellettuale (Euipo) sarà coinvolto nel processo di registrazione.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

L'Unione europea utilizza già schemi di indicazioni geografiche per proteggere prodotti, generi alimentari e vini di una determinata regione, un elemento chiave della politica agricola e commerciale di Bruxelles che ha talvolta suscitato critiche da parte dei partner commerciali.

"Questo nuovo meccanismo non contribuirà solo a far conoscere i prodotti tradizionali delle regioni meno sviluppate, ad attrarre turisti e a creare posti di lavoro", ha detto la parlamentare Marion Walsmann in un comunicato.

"Garantirà anche una concorrenza leale per i produttori, aiutandoli a combattere i prodotti contraffatti e fornendo ai consumatori la garanzia di acquistare un prodotto genuino con qualità specifiche", ha aggiunto.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Claudia Cristoferi)