Italia markets close in 4 hours 51 minutes
  • FTSE MIB

    24.422,63
    -18,25 (-0,07%)
     
  • Dow Jones

    33.849,46
    -497,57 (-1,45%)
     
  • Nasdaq

    11.049,50
    -176,86 (-1,58%)
     
  • Nikkei 225

    28.027,84
    -134,99 (-0,48%)
     
  • Petrolio

    79,42
    +2,18 (+2,82%)
     
  • BTC-EUR

    15.915,47
    +176,59 (+1,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    390,35
    +10,06 (+2,65%)
     
  • Oro

    1.768,30
    +13,00 (+0,74%)
     
  • EUR/USD

    1,0380
    +0,0035 (+0,34%)
     
  • S&P 500

    3.963,94
    -62,18 (-1,54%)
     
  • HANG SENG

    18.204,68
    +906,74 (+5,24%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.944,20
    +8,69 (+0,22%)
     
  • EUR/GBP

    0,8635
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9850
    +0,0037 (+0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,3949
    -0,0000 (-0,00%)
     

Ue, Commissione preoccupata per elevato debito Italia

(Adnkronos) - "In Italia rimangono invariati i timori legati all'elevato rapporto debito pubblico/Pil". Lo scrive la Commissione Europea nel rapporto sul meccanismo di allerta pubblicato oggi, che ribadisce le preoccupazioni per l’elevato debito pubblico dell’Italia.

"A medio termine - riporta ancora il documento - si stima che nove Stati membri debbano affrontare un rischio elevato per la sostenibilità di bilancio, vale a dire Belgio, Francia, Grecia, Italia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia e Spagna".

"I rischi - continua la Commissione- sono il risultato di: rapporti debito/Pilelevati o in aumento, legati in particolare a una posizione di bilancio debole, maggiore incertezza intorno alle proiezioni di base, vulnerabilità a scenari macrofinanziari avversi, l'entità dell'aggiustamento fiscale necessario per portare il rapporto debito/Pil al 60% nel medio termine".