Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.212,96
    +575,77 (+1,76%)
     
  • Nasdaq

    12.131,13
    +390,48 (+3,33%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    115,07
    +0,98 (+0,86%)
     
  • BTC-EUR

    26.967,76
    +27,63 (+0,10%)
     
  • CMC Crypto 200

    625,79
    -3,71 (-0,59%)
     
  • Oro

    1.857,30
    +3,40 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0739
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.158,24
    +100,40 (+2,47%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8497
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0271
    -0,0016 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,3655
    -0,0046 (-0,33%)
     

Ue non accetta che pagamenti gas a Russia siano completi solo dopo conversione in rubli

Alcune bandiere dell'Unione europea a Bruxelles, davanti la sede della Commissione europea

BRUXELLES (Reuters) - L'Unione europea non può accettare che i pagamenti in euro del gas russo siano considerati da Mosca completi solo dopo la conversione in rubli, ha riferito un alto funzionario Ue.

"Quello che non possiamo accettare è che le aziende siano obbligate ad aprire un secondo conto, che tra il primo e il secondo conto l'importo in euro sia nelle mani delle autorità russe e della banca centrale russa, e che il pagamento sia completato solo quando viene convertito in rubli", ha detto il funzionario, precisando che potrebbe essere considerato un prestito alla banca centrale russa.

"Questa è un'elusione assolutamente chiara delle sanzioni".

(Tradotto da Michela Piersimoni, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli