Italia markets open in 7 hours 2 minutes
  • Dow Jones

    35.258,61
    -36,15 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.021,81
    +124,47 (+0,84%)
     
  • Nikkei 225

    29.025,46
    +474,56 (+1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1617
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    53.375,22
    -27,15 (-0,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.430,53
    -21,11 (-1,45%)
     
  • HANG SENG

    25.409,75
    +78,75 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    4.486,46
    +15,09 (+0,34%)
     

UE non dovrebbe porre veti su quota di CDP in TIM (analisti)

·1 minuto per la lettura

Nell’ambito del processo autorizzativo per la cessione della quota di Enel in Open Fiber a Macquarie e CDP, sono intervenute come riporta Il Sole 24 Ore, interlocuzioni tra gli azionisti di OF e la commissione per capire il collegamento tra l’operazione in esame e il MoU siglato tra TIM e CDP ad agosto 2020 per la realizzazione della rete unica. Secondo quanto riportato dal Sole24ore, CDP avrebbe chiarito che l’attuale operazione riguarda unicamente il cambio di assetto proprietario di OF e come tale non dovrebbe trovare ostacoli da parte dell’UE. Sarebbe quindi da escludere – come afferma Equita Sim - che CDP possa essere soggetta a prescrizioni o impegni sulla propria quota in TIM, per altro inferiore al 10% e quindi meramente finanziaria. Secondo l’articolo non è invece escluso che emergano indicazioni sulla gestione della presenza del presidente di CDP nel CdA di TIM. L’operazione autorizzativa dovrebbe potersi chiudere entro 2 mesi. A Piazza Affari il titolo Tim segna al momento un rialzo dello 0,31% a 0,35 euro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli