Italia Markets closed

Ue, Patuelli: paralisi preoccupante, effetti su unione bancaria

Glv

Ravenna, 18 nov. (askanews) - La progressiva paralisi nell'azione dell'Unione Europea avrà delle conseguenze anche sullo sviluppo dell'unione bancaria. Lo ha detto il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli, sottolineando che "credo sia difficilissimo far procedere ulteriormente l'unione bancaria se l'Ue resta ferma nella sua azione di armonizzazione delle regole. Se l'Ue non matura e non cresce, potrà andare avanti solo l'unione bancaria?".

"Negli ultimi anni - ha spiegato il numero uno di Palazzo Altieri in un seminario sul sistema bancario - l'unione bancaria è stata una risposta d'emergenza alla crisi economica e finanziaria. Ma adesso, se tutto il resto è paralizzato, si paralizzerà anche la crescita dell'unione bancaria".

"Sono più che preoccupato - ha aggiunto Patuelli - della situazione non ordinata riguardante l'insediamento della commissione europea: si è spaccata la maggioranza che ha sostenuto la presidente Ursula von der Leyen. La insediano il primo dicembre? Mi auguro di sì, perchè se si inceppa l'insediamento di un'istituzione quella istituzione avrà delle problematiche, ed è una questione di rilevanza enorme".