Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    43.450,93
    -4.132,52 (-8,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Ue potrebbe approvare sussidi statali per produzione chip su carenza globale

·1 minuto per la lettura
Una serie di bandiere Ue davanti alla sede della Commissione europea a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) - L'Unione europea potrebbe approvare sussidi statali per finanziare la creazione di impianti per la produzione di semiconduttori nel blocco, data la carenza di chip a livello globale che ha frenato la ripresa dalla pandemia di Covid-19.

Lo ha comunicato Margrethe Vestager, commissaria europea per la concorrenza.

"La Commissione potrebbe considerare l'approvazione di sostegni pubblici per colmare le possibili lacune di finanziamento nell'ecosistema dei semiconduttori per la creazione, in particolare in Europa, di stabilimenti all'avanguardia", ha detto Vestager parlando al Parlamento europeo.

La Commissione, che ha la supervisione della politica antitrust nei 27 stati membri Ue, si assicurerà che queste misure di sostegno siano soggette a severe norme per garantire la concorrenza, accertandosi che questi benefici saranno distribuiti su vasta scala e senza discriminazione nell'intera economia europea.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli