Italia Markets open in 8 hrs 50 mins

Ue, Sassoli: crisi ha evidenziato importanza Paesi Sud Europa

Rar

Milano, 25 lug. (askanews) - "Si sempre pensato che l'Europa avesse bisogno di un asse centrale molto forte, quello franco-tedesco, tuttavia oggi con la crisi, ma anche con alcuni passaggi precedenti, abbiamo capito che in realt i paesi del sud Europa sono molto importanti, che l'asse franco-tedesco, cos importante per la storia dell'Unione, non pi autosufficiente e ha bisogno di uno sguardo diverso e anche di responsabilit diverse". Lo ha sottolineato il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, intervento alla giornata conclusiva del seminario estivo "L'Italia che verr - il Manifesto di Assisi contro la crisi" della Fondazione Symbola. "Il risultato del Consiglio europeo non sarebbe stato possibile solo con gli sforzi di Francia e Germania, ma stato reso possibile perch quella forza stata accompagnata dagli interessi e dalle responsabilit dei paesi del sud. Questa grande novit perch aumenta le capacit dello sguardo dell'Europa fuori dallo spazio europeo".

A un anno dall'incontro di Assisi, ha poi evidenziato Sassoli, "appare sempre pi evidente come avevamo visto giusto, abbiamo bisogno di un nuovo modello, di investire sulla sostenibilt, i temi di allora sono tutti confermati. Forse davvero la crisi fa risaltare quel monito di Jean Monnet che gi negli anni 50 diceva che l'Europa si far affrontando le sue crisi. A un anno dall'incontro di Assisi, con le grandi difficolt che ha incontrato tutto il mondo, il pensiero di come sviluppare un'azione europea - ha concluso - riconducibile al binomio persona e comunit e in fondo anche gli strumenti messi in campo per rafforzare un modello sociale unico al mondo ci riportano l".