Italia Markets closed

Ue, Savona: Bce deve avere poteri di cambio e intervento

Cos

Roma, 9 lug. (askanews) - "Un punto deve essere chiaro: la Banca centrale europea deve avere poteri sul cambio e di intervento" e la "politica fiscale deve avere risorse proprie da mobilitare sull'intero territorio in funzione degli obiettivi che all'interno del territorio devono essere raggiunti". E' quanto ha affermato il ministro degli affari europei, Paolo Savona, in un convegno al Cnel.

Savona ha aggiunto che se "una proposta come questa in cui si rafforza la Bce, si rafforza la politica fiscale, si decide di fare una azione comune politica, viene respinta" a livello europeo "a questo punto nasce un problema serio che potrebbe avere delle conseguenze "nelle prossime elezioni europee". "Se volete un mercato unico - ha detto - dobbiamo avere una moneta comune" e per togliere dal campo gli equivoci ha affermato: che "l'euro è essenziale".

"In accordo con il governo la posizione che io vado a portare in Europa è esattamente questa: o la Banca centrale europea viene dotata di questo strumento oppure ne dobbiamo inventare un altro sufficientemente dinamico" che però, ha aggiunto, "non è la proposta che abbiamo sul tappeto del fondo monetario europeo" perché "è un'organizzazione autonoma che non si sa in che mani finisce". E sarà anch'essa dominata come non da "una mediazione politica" ma dovrai "affidarti ai parametri".

(Segue)