Italia Markets closed

Ue stima peggioramento deficit strutturale e debito Italia 2020-rpt

Voz

Roma, 7 nov. (askanews) - La Commissione europea prevede peggioramenti sia del deficit strutturale, sia del debito pubblico in Italia nel prossimo anno. Il primo è atteso al 2,5 per cento del Pil, dal calo al 2,2 per cento atteso sul 2019 (nel 2018 questa voce si è attesta al 2.4 per cento). E nelle previsioni economiche di primavera il debito-Pil, dal 134,8 per cento del 2018, è atteso in crescita al 136,2 per cento quest'anno, al 136,8 per cento nel 2020 e al 137,4 per cento nel 2021.

Si tratta di sviluppi potenzialmente problematici per le valutazioni che arriveranno sulla manovra di Bilancio. Sul deficit nominale, infine, dal 2,2 per cento atteso sul 2019 è poi stimato al 2,3 per cento del Pil nel 2020 e al 2,7 per cento nel 2021.