Italia Markets open in 5 hrs 45 mins

Ue, su concorrenza proposta franco-tedesca per modificare regole

Loc

Bruxelles, 12 feb. (askanews) - Il ministro francese dell'Economia e delle Finanze, Bruno Le Maire, ha anticipato stamattina la proposta franco-tedesca per cambiare le regole Ue della politica di concorrenza, proposta che sarà presentata "la settimana prossima".

Parlando alla stampa al suo arrivo alla riunione dell'Ecofin, insieme al collega tedesco Olaf Scholz, Le Maire ha spiegato, in sostanza, che la proposta comprende tre punti: innanzitutto, la possibilità una possibilità di "appello" al Consiglio Ue per le decisioni di politica di concorrenza che prende la Commissione europea, in particolare quando vieta operazioni di fusione e concentrazione (come nel caso Alstom-Siemens della settimana scorsa); in secondo luogo, rendere "dinamiche" le decisioni relative ai "rimedi" (in genere cessioni di attività) che vengono offerti dalle imprese per compensare gli effetti delle concentrazioni sulla concorrenza: invece di bloccare preventivamente una fusione, la Commissione dovrebbe monitorare l'andamento dei mercati e imporre dei rimedi se e quando risulti davvero necessario; assumere, infine, il mercato globale invece di quello europeo come mercato di riferimento per determinare l'eventuale impatto sulla concorrenza di un'operazione di fusione o concentrazione sulla concorrenza.

Tutto questo, ha sottolineato Le Maire, nell'ottica di una nuova politica industriale dell'Ue che favorisca l'emergere di "campioni europei sul mercato mondiale", capaci di competere con la Cina e gli Stati Uniti. Allo stesso tempo, ha concluso il ministro francese, bisognerà perfezionare il mercato unico europeo completando i cantieri Ue dell'Unione bancaria e dell'Unione dei mercati dei capitali.