Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    47.938,80
    +1.987,39 (+4,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8694
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    +0,0088 (+0,60%)
     

Un disastro incombe, sì, ma a causa dei lockdown

Francesco Simoncelli
·8 minuto per la lettura

Non ci risparmieremo con le parole. L'America sta davvero soffrendo di una pericolosa piaga, una piaga di misantropo allarmismo da parte di artisti del calibro di Fauci, la sua amica con la sciarpa e il nuovo direttore del CDC, tra gli innumerevoli altri della compagine "feticisti del virus".

Tutti e tre si sono rivolti ai media mainstream negli ultimi giorni, con il nuovo direttore del CDC, Rochelle Walensky, che ha fatto ricorso al solito copione per suonare l'ennesimo allarme Covid:

Rifletterò sulla sensazione ricorrente che ho di disastro imminente, ha detto la Walensky, sembrando trattenere le lacrime.

Non possiamo permetterci il lusso dell'inazione. Per la salute del nostro Paese, dobbiamo lavorare insieme ora per prevenire una quarta ondata.

Che cosa? Dove?

Ecco la fonte del presunto disastro. Bene, se avete la lente d'ingrandimento a portata di mano potreste forse individuarla: lo scarabocchio laggiù nella casella gialla!

In realtà, non aveva ancora finito. Quando si tratta di dipingere in base ai numeri l'esagerazione e l'isteria, quanto segue è difficile da superare.

Sembra che la ragione dell'allarme della Walensky sia che dal picco della stagione influenzale (13 gennaio), quando la media mobile a 7 giorni riportava 251.912 cosiddetti "nuovi casi", il tasso a 7 giorni era crollato del 77,8% (a 55.840) il giorno successivo (15 marzo), ma al 28 marzo era in calo solo, ehm, del 75,3%!

La nazione sta registrando una media a sette giorni di circa 57.000 nuovi casi di Covid-19 al giorno, un aumento del 7% rispetto all'ultima settimana, ha detto il direttore del CDC Rochelle Walensky durante un briefing della Casa Bianca sulla pandemia.

È davvero incredibile assistere a questo tipo di menzogna calcolata, comprese le lacrime fuori dal copione.

Questo soprattutto perché è ormai un dato di fatto che oltre il 60-80% di questi "nuovi casi" non sono affatto casi medici: sono individui asintomatici che sono stati tamponati e le cui secrezioni nasali vengono sottoposte a 35-40 giri sul test PCR, il cui immenso ingrandimento genera sistematicamente falsi positivi sulla base di frammenti di RNA innocui e detriti virali morti.

Tuttavia, con solo 15.000-20.000 casi infetti al giorno nella migliore delle ipotesi, di cui il 95% non si tradurrà in grave malattia, ospedalizzazione o morte, il capo del CDC grida al lupo ancora una volta.

Rimango profondamente preoccupato per questa traiettoria, ha detto la Walensky. Abbiamo visto casi e ricoveri ospedalieri passare da cali storici a stagnazioni ed aumenti. Sappiamo dalle ondate precedenti che se non controlliamo le cose ora, la curva epidemica salirà di nuovo.

La Walensky ha esortato la popolazione a "prendere molto sul serio questo momento", aggiungendo che le persone dovrebbero continuare ad indossare mascherine, rispettare le distanze ed evitare la folla o viaggiare. "Possiamo cambiare la situazione, ma tutti noi dobbiamo lavorare insieme", ha aggiunto.

Abbiamo messo in grassetto l'ultima frase perché questa è la vera essenza della classe politica. Sono sempre alla ricerca di quei mali della società, alcuni reali, altri per lo più immaginari, che richiedano un'azione collettiva orchestrata dallo stato per porvi rimedio. Dopotutto è così che ottengono potere nell'arena della politica e del governo, e su questo punto l'isteria per il Covid è stata fatta su misura.

Al contrario, in un sistema di mercati spontanei e ordine sociale, decine di milioni di persone non infette o asintomatiche non avrebbero mai ricevuto i test Covid in primo luogo, e certamente non avrebbero messo in quarantena o interrotto la loro normale vita economica e sociale.

Tutto ciò derivava dalla credenza errata che il coronavirus fosse una sorta di equivalente moderno della peste nera, ma con un quid orribilmente perverso: per fermare la sua diffusione il sano deve essere isolato a casa o forzato ad indossare mascherine in base alla possibilità infinitesimale che possa inconsapevolmente avere una carica virale sufficiente da trasmettere il patogeno nella comunità.

Il fatto è che, nei tempi più oscuri dei secoli precedenti, si mettevano in quarantena i malati, non i sani; e quando le persone si ammalavano a causa di agenti patogeni seriamente pericolosi, rimanevano a casa perché erano troppo malate per girovagare.

Detto in modo diverso, di fronte a gravi contagi generali, la società non aveva bisogno della burocrazia che battesse costantemente il tam-tam per indurre cambiamenti nei comportamenti.

Al contrario, in mezzo a vere e proprie pandemie, le comunità hanno rapidamente colto i pericoli e si sono organizzate per farvi fronte. E quando i malati rimanevano a casa o si curavano o venivano curati in strutture di isolamento, i contagi ed il virus alla fine andavano a morire.

Non questa volta. Non c'è stata alcuna difesa spontanea della comunità perché il Covid è letale solo per un piccolo sottogruppo della popolazione, composto da persone molto anziane con un sistema immunitario debole e comorbidità potenzialmente letali.

Oltre a ciò, la "scienza" non fornisce alcuna base per l'idea che le persone sane o asintomatiche trasmettano il virus, visto che per il 95% della popolazione non è un patogeno letale.

Invece la "diffusione nella comunità" è solo un artificio che è stato spacciato come "scienza" a supporto dei lockdown ed è diventato la base per l'intero regime da legge marziale che è stato difeso sin dal marzo 2020.

In ogni caso, l'assurdità della questione è stata cristallizzata questo fine settimana da Anthony Fauci che da solo ha preso in giro "la scienza" e la Costituzione degli Stati Uniti negli ultimi 14 mesi:

"Quando i bambini escono nella comunità, volete che continuino ad indossare mascherine quando interagiscono con altri gruppi o famiglie", ha proclamato Fauci durante un'apparizione su CBS News.

Fauci ha aggiunto che "i bambini possono chiaramente finire per essere infettati" anche se altri bambini con cui giocano sono stati vaccinati contro il coronavirus.

Rispetto alla frase in grassetto, di cosa diavolo sta parlando?

I bambini vengono infettati da tutti i tipi di germi che passano nelle aule e nei parchi giochi, ma nel caso del Covid, pochi di loro si ammalano, praticamente nessuno viene ricoverato in ospedale e, per fortuna, per una frazione quasi invisibile diventa fatale.

Infatti, dopo un anno intero di questa isteria, ecco cosa sappiamo dei "ragazzini": ce ne sono 73,2 milioni in America (di età pari o inferiore a 17 anni), ma solo 238 di loro sono segnalati dallo stesso CDC nella categoria "tutte le morti che coinvolgono il Covid-19".

In termini statistici, ciò rappresenta solo 0,3 morti ogni 100.000 abitanti. Inutile dire che qui stiamo praticamente spaccando il capello in quattro, ma ecco altri tre modi per esprimere lo stesso concetto:

  • Per la stessa popolazione di 17 anni e più giovane durante lo stesso periodo (settimane dal 1 febbraio 2020 al 24 marzo 2021), il tasso di mortalità per tutte le cause diverse dal Covid è stato di 51,9 ogni 100.000 abitanti o 160 volte superiore;

  • Il tasso di mortalità CON Covid per la popolazione veramente vulnerabile di 85 anni e oltre è stato di 2.460 ogni 100.000 o 7.500 volte superiore;

  • L'associazione pediatrica stima che i ragazzini rappresentino il 13% dei "casi" Covid, ma hanno rappresentato solo lo 0,05% dei decessi, il che significa che il tasso di sopravvivenza è del 99,993%.

E non è tutto. Anche le tabelle CDC mostrano che quasi il 20% dei decessi CON Covid in questa coorte di età includeva le polmoniti e che c'erano anche 602 decessi per polmonite che non includevano un test Covid positivo o una diagnosi del medico.

Detto in modo diverso, tra l'intera popolazione giovanile di 73,2 milioni, ci sono stati 194 decessi PER Covid contro 602 casi di polmonite e altri 179 decessi attribuibili all'influenza.

Allora perché Fauci è preoccupato che i bambini vengano "infettati?"

La risposta è semplice: non lo è.

Il suo gioco è fermare la diffusione fine a se stessa e prendere 73 milioni di bambini in ostaggio.

Infatti, in un'altra intervista, ha detto al servile presentatore della CBS che 10.000 casi aggiuntivi, per lo più falsi positivi, sono un nuovo promemoria del fatto che la normalizzazione è ancora un grave errore. Ha dato il permesso che forse a metà estate le persone possano tornare ai parchi di baseball, ma solo se si siedono lontano e indossano una mascherina!

Prendiamo in considerazione i seguenti dati. Le morti aggiustate per età da tutte le fonti durante l'anno 2020 sono ora disponibili e la sottile barra verde sul margine più a destra parla da sola.

Il tasso di mortalità aggiustato per età negli Stati Uniti è stato solo un po' al di sopra del suo livello recente, e in realtà molto inferiore a quello che era durante l'intero periodo di 105 anni tra il 1900 e il 2005. Eppure ci viene ancora detto che un disastro è imminente e Sleepy Joe sta invitando i governatori di alcuni degli stati rossi che sono finalmente tornati in sé a reimporre il requisito della mascherina obbligatoria.

Gente, è palese ormai: ai feticisti del virus non interessa e non è mai interessata la salute pubblica.

È una scusa per aumentare il controllo sociale e l'esaltazione dello stato, potere che la classe politica è ora determinato a perpetuare indefinitamente con nuove varianti, nuovi pretesti e nuo Autore: Francesco Simoncelli Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online