Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.318,87
    -1.564,79 (-2,90%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Un italiano su due pronto a rivedere abitudini sulla mobilità

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 ott. (askanews) - Nei prossimi 10 anni, un Italiano su due (53%) si dice pronto a rivedere completamente le proprie abitudini in termini di mobilità. Lo conferma una ricerca BVA-Doxa per l'Osservatorio "Change Lab, Italia 2030" realizzato da Groupama Assicurazioni, prima filiale del gruppo francese Groupama e tra i principali player del settore assicurativo in Italia, che ha lanciato in questi giorni una nuova offerta Mobilità, in grado di soddisfare le mutate esigenze post pandemia.

Questa soluzione - disponibile da ottobre 2021 per tutti i clienti della compagnia - prevede nuove garanzie finalizzate a proteggere la persona in tutti i suoi spostamenti, per muoversi in completa sicurezza utilizzando car sharing, bici, monopattini e mezzi pubblici.

"Cambiando il modo di muoversi degli Italiani, stanno cambiando anche le loro esigenze, con una naturale ricaduta sul settore assicurativo a favore del concetto di mobilità multimodale, che si annuncia come uno dei trend dei prossimi anni. La nostra Compagnia, da sempre attenta ai bisogni dei propri clienti, è pronta a sperimentare nuove strade per andare incontro alle mutevoli esigenze del consumatore moderno, con servizi sempre più diversificati e personalizzati: su misura. La nostra offerta di protezione della mobilità integrata, centrata sulla persona, si inserisce in modo sinergico nella nostra strategia di CSR, che la nostra Compagnia persegue in tema di sostenibilità ambientale e sociale, impegnandosi a fondo per sostenere e favorire la transizione verso comportamenti più sostenibili per la nostra vita e per il nostro pianeta", conferma Pierre Cordier, amministratore delegato e direttore generale di Groupama Assicurazioni.

Se oggi - complice ancora la paura del Covid - persiste una certa reticenza ad utilizzare mezzi di trasporto condivisi, il trend si inverte decisamente guardando al prossimo decennio, con un forte incremento delle formule alternative di mobilità: secondo i dati dell'Osservatorio Groupama, più di 6 Italiani su 10 (62%) si dichiarano pronti alla shared mobility; 4 su 10 (40%) ad utilizzare mezzi diversificati in base alle esigenze di movimento; il 36% si mostra disposto ad avvalersi esclusivamente di mezzi ecologici, mentre 9 su 10 sognano auto full electric.

La flessibilità è ormai un "must": tre Italiani su dieci sentono l'esigenza di un'assicurazione legata più alla persona che ai singoli mezzi di proprietà; una polizza in grado di coprire tutti gli spostamenti, compresi quelli realizzati attraverso i servizi di sharing.

"E' per questa ragione che la nostra Compagnia - conclude Cordier - ha studiato con grande attenzione i nuovi bisogni di sicurezza emergenti. La fase che l'intero Paese ha attraversato dopo lo scoppio della pandemia di Covid-19 è contrassegnata dal consolidarsi di un nuovo modello di domanda: sono emersi con maggiore chiarezza stili di mobilità più consapevoli, maturi e innovativi, orientati a forme di spostamento più marcatamente 'green', condivise e intermodali. Per questo motivo, come assicuratori, abbiamo pensato a realizzare un'offerta che potesse tener conto di tutti questi fattori, andando incontro ai nuovi bisogni dei nostri clienti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli