Italia Markets open in 2 hrs 31 mins

Una giornata leggera sul calendario lascia l’attenzione sulla geopolitica e la politica monetaria

Bob Mason

Questa mattina:

È una sessione asiatica relativamente impegnativa sul calendario economico di questa mattina.

I dati economici della sessione includevano dati sull’inflazione all’ingrosso provenienti dalla Nuova Zelanda e dati commerciali dal Giappone.

Al di fuori dei dati, la geopolitica e il sentimento verso le prospettive economiche hanno continuato a influenzare in vista dell’apertura europea.

Tutti gli occhi sono puntati sulla Cina e sulle sue contromisure…

Per il dollaro Kiwi

Trimestralmente, l’indice dei prezzi di input del produttore è aumentato dello 0,3% nel 2 ° trimestre, a seguito di un ribasso dello 0,9% nel 1 ° trimestre. Gli economisti avevano previsto un ribasso dello 0,6%.

Secondo NZStats,

  • L’inaspettato aumento è derivato da un balzo dei prezzi dell’8,7% per burro, formaggio e latte in polvere.
  • Anche i produttori di carne e prodotti a base di carne hanno visto i loro prezzi aumentare per i prodotti, con prezzi in aumento del 3,5%

Il dollaro del Kiwi è passato da 0,64286$ a 0,64293$ al rilascio dei dati. Al momento della redazione, il dollaro Kiwi era in rialzo dello 0,01% a 0,6417$.

Per lo Yen giapponese

La bilancia commerciale del Giappone è passata da un avanzo di 589,6 miliardi di ¥ a un deficit di 246,9 miliardi ¥ a luglio. Gli economisti avevano previsto un deficit di 200 miliardi ¥.

Secondo i dati diffusi dal Ministero delle finanze,

  • Le esportazioni sono diminuite dell’1,6% su base annua, a luglio, mentre le importazioni sono diminuite dell’1,2%. Gli economisti avevano previsto un calo delle esportazioni del 2,2% e un calo delle importazioni del 2,7%.
  • Il valore delle esportazioni verso la Cina è crollato del 9,3%, mentre le esportazioni verso gli Stati Uniti sono aumentate dell’8,4%.
  • Nonostante l’indebolimento dell’economia europea, le esportazioni verso l’Europa occidentale sono aumentate del 5,2%.

Lo Yen giapponese è passato da 106.438 ¥ a 106.393 ¥ dopo il rilascio dei dati. Al momento della redazione, lo yen giapponese era in ribasso dello 0,01% a 106,39¥ contro il dollaro statunitense.

Altrove

Il dollaro australiano era in rialzo dello 0,01% a 0,6780$.

Nei mercati azionari asiatici, Nikkei e ASX200 hanno trovato supporto. Al momento della redazione, i due erano rispettivamente in rialzo dello 0,69% e dello 0,77%.

La scorsa settimana i dati economici migliori del previsto e le speranze di allentamento della politica monetaria da parte della FED, tra gli altri, hanno fornito supporto.

Per il resto della giornata:

Per l’EUR

È un giorno relativamente tranquillo sul calendario economico. I dati sull’inflazione dell’Eurozona per luglio dovrebbero essere pubblicati più tardi.

I dati definitivi per il tasso d’inflazione annuale core e il tasso d’inflazione annuale avranno un impatto quasi nullo, salvo una deviazione sostanziale dal preliminare.

Possiamo aspettarci che l’attenzione del mercato sia rivolta alla variazione mensile dei prezzi al consumo, che dovrebbe essere negativa per l’EUR.

Al di fuori dei dati, il sentimento verso la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e la politica monetaria continueranno a influenzare.

Dopo le chiacchiere colomba della scorsa settimana, qualsiasi escalation nella guerra commerciale fornirebbe ulteriore sostegno a una mossa significativa della politica monetaria il mese prossimo.

Al momento della stesura di questo articolo, l’EUR era invariato a 1,1090$.

Per la sterlina

È una giornata tranquilla sul fronte dei dati. Non ci sono dati rilevanti in uscita dal Regno Unito più tardi questa mattina.

La politica del Regno Unito e la Brexit forniranno la direzione nel corso della giornata. Qualsiasi maggiore supporto per il leader del partito laburista Corbyn l’uscita di Boris Johnson influenzerà. Si è parlato di un incontro tra il Primo Ministro britannico e Macron e Merkel.

Mentre la prospettiva dei colloqui è positiva, è improbabile che ci siano progressi immediati, il che limiterebbe qualsiasi rialzo.

Al momento della redazione, la sterlina era in ribasso dello 0,06% a 1,2142$.

Oltreoceano

È anche una giornata tranquilla per il biglietto verde sul calendario economico. Non ci sono dati rilevanti in uscita dagli Stati Uniti più tardi per fornire direzione al dollaro.

Una mancanza di dati lascerà il dollaro esposto all’account Twitter di Trump e sentimento nei confronti della politica monetaria della FED.

Al momento della stesura di questo articolo, il Dollar Spot Index era in rialzo dello 0,08% a 98,221.

Per il Loonie

È un giorno tranquillo sul calendario economico. Non ci sono dati rilevanti durante il giorno.

La geopolitica e il sentimento del mercato verso l’economia e la politica monetaria forniranno la direzione nel corso della giornata.

Al momento della stesura di questo articolo, il Loonie era in ribasso dello 0,02% a 1,3271 $C, rispetto al dollaro USA.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: