Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,20 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    28.807,43
    +1.147,95 (+4,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    786,33
    -7,40 (-0,93%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -3,30 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8560
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0819
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4784
    +0,0003 (+0,02%)
     

Una volta per tutte quali sono le parole chiave per combattere la cellulite?

·5 minuto per la lettura
Photo credit: Apostolos Vamvouras on Unsplash
Photo credit: Apostolos Vamvouras on Unsplash

Nessuno ha la bacchetta magica per fare sparire la cellulite, ma ci sono sicuramente abitudini alimentari e stili di vita che possono migliorarla. Il primo passo per superare questo inestetismo? Accettarlo e imparare a conviverci. Con estrema serenità!

Cellulite: cos’è e perché compare

"La cellulite è una condizione che colpisce il compartimento dermico e sottocutaneo e si sviluppa prevalentemente su cosce e glutei del 90% delle donne dopo la pubertà indipendentemente dalla presenza di sovrappeso. La causa è tuttora poco chiara ed è probabilmente multifattoriale, con una base genetica e ormonale", spiega Raffaella Cancello, nutrizionista, Servizio Lifestyle Medicine, Centro Obesità e Laboratorio di Ricerca sulla Nutrizione e l'Obesità, Istituto Auxologico Italiano.

Stili di vita da evitare

"Uno su tutti la sedentarietà, il movimento è di aiuto per “consumare” il tessuto adiposo che si accumula su cosce e glutei. L’eccessiva assunzione di sale, invece, aumenta la ritenzione di liquidi, mentre le bevande alcoliche causano la costrizione dei vasi sanguigni nella pelle, peggiorando la situazione. Anche il fumo è un buon alleato della cellulite poiché provoca il restringimento dei capillari che determina una cattiva ossigenazione delle cellule", afferma Cecilia Invitti, endocrinologa e responsabile Servizio Lifestyle Medicine dell'Istituto Auxologico Italiano.

Photo credit: Stefania Pelfini, La Waziya Photography - Getty Images
Photo credit: Stefania Pelfini, La Waziya Photography - Getty Images

Dieta e alimentazione

"È stato osservato che la perdita di peso è raramente seguita da una riduzione della cellulite, anzi: la pelle, dopo un importante dimagrimento, aumenta di lassità e questo può rendere ancora più evidente le antiestetiche fossette cutanee. Non sarà una dieta ipocalorica a risollevare la situazione, quanto una maggior attenzione alla qualità e frequenza dei cibi che portiamo a tavola. Un errore che spesso commettiamo è quello di bere poco. La corretta idratazione prevede l’assunzione di 8-10 bicchieri di acqua (da 1,5 a 2 litri al giorno). È bene evitare anche tutti quei cibi che causano ritenzione idrica, come quelli troppo salati e troppo zuccherini. D’estate attenzione a granite, ghiaccioli e bibite zuccherate: sembrano placare la sete sul momento, ma in realtà la fanno aumentare, incrementando il fabbisogno di acqua!", specifica la nutrizionista.

Idratazione, varietà e freschezza

Queste sono le parole chiave nella lotta alla cellulite. "Acqua nella giusta quantità, anche sotto forma di té e tisane senza aggiunta di zuccheri. Il caffè aumenta la diuresi quindi nella misura di due/tre al giorno è possibile inserirlo. Ricordiamoci che l’acqua è contenuta anche nella frutta e nella verdura, che dovremmo assumere quotidianamente: due frutti al giorno, meglio se di stagione e in questo periodo c’è davvero l’imbarazzo della scelta, e verdure fresche a pranzo e a cena, senza sale o salse. Succo di limone, aceto a bassa acidità ed erbe aromatiche (menta, basilico, origano freschi o essiccati) insaporiscono e non causano ritenzione idrica. Da evitare carni conservate e insaccati. Via libera a pesce, carni bianche e legumi freschi o essiccati", commenta Cancello.

Photo credit: Luis Alvarez - Getty Images
Photo credit: Luis Alvarez - Getty Images

Cosa portare a tavola

Acqua, té e tisane senza zucchero e caffè.

Verdure “ad azione diuretica”: finocchi, cetrioli, sedano, pomodori, asparagi, carciofo, barbabietola, zenzero, anche sotto forma di estratti.

Frutta: ananas fresco, anguria, mirtilli o frutti rossi in genere, senza superare i 450 gr al giorno, per non rischiare l’eccesso di fruttosio, lo zucchero della frutta.

Pesce azzurro, di piccola taglia e dei nostri mari, anche 3-4 volte a settimana come pietanza.

Carne bianca, pollo e tacchino Formaggi alleggeriti in grassi e iposodici

Pane toscano, perché privo di sale

Spezie a volontà! Da sostituire al sale.

Photo credit: Guido Mieth - Getty Images
Photo credit: Guido Mieth - Getty Images

Mix tra alimentazione e sport

Anche se eliminare completamente la cellulite è davvero molto difficile, la combinazione di una dieta sana e dell'esercizio fisico ridurrà lo strato di grasso sotto la pelle, rendendola meno evidente. "Anche l’esercizio fisico, praticato con costanza, non solo è di aiuto per evitare l’accumulo di adipe, ma migliora il tono muscolare e la circolazione favorendo l'eliminazione delle scorie e la ritenzione di liquidi. All’attività aerobica (30 minuti al giorno 3-4 volte/settimana), va aggiunta un’attività di potenziamento muscolare (due volte/settimana) ed esercizi quotidiani per facilitare il ritorno venoso delle gambe: per esempio mettersi in posizione supina con le gambe al muro ed i piedi in alto per alcuni minuti, ruotare 10 volte i piedi lateralmente e avanti e indietro, mettersi 10 volte in punta di piedi poi di nuovo giù", spiega l’endocrinologa.

Integratori: sì o no?

"Alcuni integratori (con estratti di betulla, pilosella, tarassaco, bromelina, o a base di caffeina) possono essere utili coadiuvanti in un percorso di trattamento globale della cellulite per la naturale azione drenante/diuretica e lipolitica. Prodotti a base di collagene, in flaconi, capsule o associati ad alimenti funzionali quali il caffè, possono essere invece efficaci per rendere più densa la pelle e ridurne l’aspetto ondulato. Le formulazioni in crema dovrebbero contenere un estratto attivo come estratti di avocado, olio di mandorla, jojoba, karitè per recupero dell'elasticità cutanea oppure estratti di Ippocastano, Rusco, Edera e Centella per migliorare la circolazione o, ancora, estratti di alghe, caffeina, tè verde per combattere lo spessore dei cosiddetti pannicoli adiposi. Ricordiamoci però, che da soli, gli integratori possono fare ben poco contro la cellulite!", commenta la dottoressa Cancello.

Photo credit: Luis Alvarez - Getty Images
Photo credit: Luis Alvarez - Getty Images

La risposta della medicina

"Avendo un’origine edematosa, quindi una ritenzione di liquidi nel pannicolo adiposo superficiale, la cellulite risponde, in fase iniziale, a tutte le terapie che favoriscono la circolazione linfatica e lo svuotamento dei ristagni liquidi. Il massaggio cutaneo-connettivale specifico, sia manuale che meccanico, può non solo ritardarne l’insorgenza ma anche contrastarne la progressione. La Carbossiterapia, l’iniezione sottocutanea di CO2 mediante aghi, produce un’importante ossigenazione in grado di migliorare vitalità e trofismo dei tessuti cutanei e sottocutanei e una riduzione dello spessore adiposo sottocutaneo. La radiofrequenza o l’ultrasuono sono utilizzati per favorire lo scioglimento del grasso, migliorando anche l’elasticità cutanea", spiega Antonello Tateo, chirurgo plastico e ricostruttivo, Responsabile Servizio Chirurgia Plastica e Ricostruttiva e Medicina Estetica dell'Istituto Auxologico Italiano

Insomma, ci sono sicuramenti metodi e stili di vita che possono migliorare la cellulite, ma il primo passo da fare per superare questo inestetismo è accettarlo e imparare a conviverci. Anche con estrema serenità. Ogni corpo, a suo modo, è bello, ed è bello perché è diverso. E poi non sarà certo l’effetto a buccia d’arancia che ci impedirà di infilarci il bikini che più ci piace e goderci le tanto agognate vacanze al mare!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli