Italia markets close in 2 hours 5 minutes
  • FTSE MIB

    22.161,54
    +232,73 (+1,06%)
     
  • Dow Jones

    31.438,26
    -62,42 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    11.524,55
    -83,07 (-0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.049,47
    +178,20 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    110,89
    +1,32 (+1,20%)
     
  • BTC-EUR

    19.923,53
    -380,91 (-1,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    458,95
    -2,84 (-0,62%)
     
  • Oro

    1.825,20
    +0,40 (+0,02%)
     
  • EUR/USD

    1,0534
    -0,0052 (-0,50%)
     
  • S&P 500

    3.900,11
    -11,63 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    22.418,97
    +189,45 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.563,99
    +25,11 (+0,71%)
     
  • EUR/GBP

    0,8618
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0077
    -0,0039 (-0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,3528
    -0,0095 (-0,70%)
     

Un'estate di assunzioni (a tempo)

·Business editor L'Huffington Post
·2 minuto per la lettura
Labor worker or stevedore workin on the teminal jetty wahrf of the port to carry out cargo shipment of steel slabs load or unload onto the trailer lorry, shipping transport sea and land meeting together for supply and delivery cargo to Worldwide logistics system services international (Photo: Anupong Sakoolchai via Getty Images)
Labor worker or stevedore workin on the teminal jetty wahrf of the port to carry out cargo shipment of steel slabs load or unload onto the trailer lorry, shipping transport sea and land meeting together for supply and delivery cargo to Worldwide logistics system services international (Photo: Anupong Sakoolchai via Getty Images)

Il dato grezzo - 1,3 milioni di contratti tra giugno e agosto - dà già l’idea della direzione: le imprese preparano un’estate di assunzioni. La maggior parte a tempo determinato, nel conto vanno messi anche i rinnovi, ma il Bollettino mensile del sistema Excelsior di Unioncamere e Anpal dà comunque forma a un altro elemento di quel clima di ripresa e fiducia che sta attraversando l’economia del Paese: i movimenti che si stanno verificando sul mercato del lavoro non sono inquadrabili esclusivamente nell’ottica dei licenziamenti (l’Ufficio parlamentare di bilancio tra l’altro ha ridimensionato la portata delle previsioni, stimando 70mila uscite nell’industria). A maggior ragione che la ricerca di personale a giugno dovrebbe superare anche quella registrata durante lo stesso mese di due anni fa, quindi addirittura superando i livelli pre Covid.

Quella che i dati consegnano è una ripresa della domanda di lavoro trainata da alcuni settori (manifattura e commercio su tutti) e da un pezzo del Paese più di tutti gli altri (il Nord Ovest), ma il quadro non è solo disomogeneo. Tiene dentro anche storture del passato che la pandemia non ha cancellato: su 100 contratti previsti da qui ad agosto, ben 31 sono legati a profili che le imprese avranno difficoltà a trovare. Non si trovano dirigenti, operai specializzati e tecnici.

La domanda di lavoro è già partita: 560mila contratti a giugno

Sono più di 560mila (560.470) le entrate previste nelle imprese a giugno. A spingere sarà l’industria, che programma 163mila ingressi (378mila nel trimestre estivo), ma soprattutto i servizi: i contratti di lavoro qui ammontano a circa 397mila, solo nel mese in corso, per poi salire a un totale di oltre 900mila fino ad agosto.

La maggior parte dei contratti sarà a tempo determinato (56%), mentre solo il 19% a tempo indeterminato. Il resto è ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli