Italia markets close in 2 hours 53 minutes
  • FTSE MIB

    25.437,19
    +74,17 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,03 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,62 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.781,02
    +497,43 (+1,82%)
     
  • Petrolio

    73,10
    -0,85 (-1,15%)
     
  • BTC-EUR

    32.983,32
    -2.334,75 (-6,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    956,12
    +6,22 (+0,65%)
     
  • Oro

    1.810,60
    -6,60 (-0,36%)
     
  • EUR/USD

    1,1886
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    26.235,80
    +274,77 (+1,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.113,92
    +24,62 (+0,60%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0014 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0762
    +0,0019 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4806
    +0,0005 (+0,04%)
     

Ungheria nel mirino della UEFA: il motivo delle indagini

·1 minuto per la lettura

Si continua a parlare dell'Ungheria e non solo, purtroppo, per la gran prestazione messa in campo contro la Francia che è valso un insperato pareggio dopo il ko con il Portogallo. Oltre alle polemiche per la decisione del presidente ungherese Viktor Orban di aprire gli stadi nella loro intera capienza e senza né mascherine, né restrizioni anti Coronavirus.

L'esultanza di Ronaldo contro l'Ungheria | Bernadett Szabo - Pool/Getty Images
L'esultanza di Ronaldo contro l'Ungheria | Bernadett Szabo - Pool/Getty Images

È notizia di oggi, infatti, che la UEFA vuole approfondire la questione dei possibili cori discriminatori intonati dai tifosi ungheresi nelle due partite disputate dalla loro nazionale contro Portogallo e Francia alla Puskas Arena di Budapest. Il massimo organo del calcio europeo ha ufficializzato di aver avviato un'indagine sui cori omofobi all'indirizzo di Cristiano Ronaldo nella sfida ai lusitani e su quelli razzisti uditi contro Benzema e Mbappé ieri contro la Francia.

Cori discriminatori, il comunicato della UEFA

"In conformità con l'Articolo 31(4) del Regolamento Disciplinare UEFA, un Ispettore Etico e Disciplinare UEFA è stato nominato per condurre un'indagine disciplinare su potenziali incidenti discriminatori avvenuti nella Puskás Aréna, Budapest, durante le partite della fase a gironi del Campionato Europeo 2020 tra le nazionali di Ungheria e Portogallo il 15 giugno 2021 e tra le nazionali di Ungheria e Francia il 19 giugno 2021. Informazioni in merito saranno rese disponibili a tempo debito", si legge nel comunicato.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli