Italia markets open in 8 hours 59 minutes
  • Dow Jones

    34.548,53
    +318,19 (+0,93%)
     
  • Nasdaq

    13.632,84
    +50,42 (+0,37%)
     
  • Nikkei 225

    29.331,37
    +518,77 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,2066
    +0,0057 (+0,47%)
     
  • BTC-EUR

    46.654,95
    -826,38 (-1,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.468,60
    -2,81 (-0,19%)
     
  • HANG SENG

    28.637,46
    +219,46 (+0,77%)
     
  • S&P 500

    4.201,62
    +34,03 (+0,82%)
     

UniCredit, Bisoni ringrazia Mustier: 'banca solida, gode più alta patrimonializzazione della sua storia'

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

"Oggi la banca è solida, gode del più alto livello di patrimonializzazione della propria storia ed è adeguatamente attrezzata per affrontare le sfide che l'intero settore bancario èchiamato ad affrontare. Grazie al lavoro dell'amministratore delegato Jean Pierre Mustier, che ha lasciato il Gruppo dopo quasi cinque anni, e al contributo di tutti i colleghi di UniCredit, negli ultimi anni la banca ha compiuto una straordinaria inversione di tendenza". Lo ha detto il presidente uscente Cesare Bisoni intervenendo all'assemblea degli azionisti di Piazza Gae Aulenti. L'assemblea ordinaria degli azionisti di UniCredit dovrà tra le altre cose eleggere il nuovo cda. Il presidente Cesare Bisoni ha comunicato che sono presenti 2.001 azionisti con circa 1,35 miliardi di azioni, pari al 60,471% del capitale. I principali soci presenti sono Blackrock, Capital Research, Allianz, Norges Bank, Atic, Delfin, e le Fondazioni Cariverona e Crt. Parlando in generale delle banche e dei dividendi, Bisoni ha ricordato che "negli scorsi mesi abbiamo assistito alla decisione dell'autorità di Vigilanza di sospendere la distribuzione di dividendi e il riacquisto di azioni proprie da parte delle banche, dettata dall'incertezza circa l'impatto economico della pandemia e finalizzata a salvaguardare la capacità delle stesse di fornire sostegno all'economia. Recentemente, però la stessa autorità ha comunicato una prossima riapertura. E' importante - ha continuato - che le banche europee siano percepite come un valido investimento, al fine di incoraggiare gli investitori internazionali a indirizzare capitali verso il settore finanziario europeo il quale potrà efficacemente impiegarli".