Italia Markets open in 6 hrs 46 mins

Unicredit conferma contatti legati alla turca Yapi, ancora nessun accordo

Titta Ferraro

Unicredit conferma che è al lavoro sul fronte turco. In relazione a notizie di stampa riferite a una potenziale operazione riguardante Koç Financial Services (KFS) e Yapi ve Kredi Bankasi A.Ş. (Yapi Kredi), la banca di piazza Gae Aulenti precisa che, nell'ambito del nuovo piano strategico, sono stati avviati contatti con il suo partner Koç Group in merito a una potenziale evoluzione dell'attuale joint venture in Turchia. "Non è stato raggiunto un accordo definitivo in merito a tali discussioni. Se e quando opportuno, UniCredit aggiornerà tempestivamente il mercato", conclude la breve nota diffusa questa mattina.

Nei giorni scorsi l'agenzia Reuters ha riportato che UniCredit è in procinto di ridurre la sua esposizione nella turca Yapi Kredi, primo passo verso la piena uscita della banca italiana dal paese colpito dalla recessione.

UniCredit detiene una quota del 50% nella joint venture Koc Financial Services, che controlla quasi l'82% di Yapi Kredi. L'altro partner è Koc Holding.