Italia Markets closed

Unicredit e Prysmian le migliori a Piazza Affari

Titta Ferraro

Rialzo sostenuto per Piazza Affari nei primi scorci della nuova ottava. L'indice Ftse Mib ha aperto in forte rialzo e segna +0,96% a quota 23.483 punti. I mercati tornano a guardare con ottimismo alla possibilità di un accordo tra Stati Uniti e Cina sulla "Fase 1" di una intesa commerciale più ampia. E' arrivata poi la conferma della candidatura di Michael Bloomberg nella campagna per le presidenziali Usa. Sul fronte M&A il colosso LVMH ha raggiunto un accordo per acquistare la catena di gioielleria storica Tiffany & Co. per un valore di 135 dollari per azione, o 16,3 miliardi di dollari.

Tra i singoli titoli spicca l'oltre +4% di Prysmian che ha annunciato che il collegamento Western Link, al centro di alcune criticità nell'ultimo anno e mezzo, è stato preso in consegna dal cliente National Grid Electricity Transmission e ScottishPower Transmission.

Molto bene le banche con Unicredit (+2,09% a 12,70 euro) a guidare i rialzi. La banca di piazza Gae Aulenti ha confermato che, nell'ambito del nuovo piano strategico, sono stati avviati contatti con il suo partner Koç Group in merito a una potenziale evoluzione dell'attuale joint venture in Turchia che riguarda la banca Yapi. "Non è stato raggiunto un accordo definitivo in merito a tali discussioni. Se e quando opportuno, UniCredit aggiornerà tempestivamente il mercato", conclude la breve nota diffusa questa mattina. Nei giorni scorsi l'agenzia Reuters ha riportato che UniCredit è in procinto di ridurre la sua esposizione nella turca Yapi Kredi, primo passo verso la piena uscita della banca italiana dal paese colpito dalla recessione.

Bene anche la galassia Agnelli con +1,3% FCA e +1,2% Ferrari. balzo dello 0,99% invece per Enel che domani terrà il Capital Market Day.